I trucchi sulla scelta delle maschere idratanti per capelli

I capelli secchi appaiono sfibrati e rovinano tutto il look della donna. Tuttavia, questo non è il loro unico problema, e nemmeno quello più grave. Tali capelli sono difficili da pettinare e modellare, molto fragili, privi di elasticità e lucidità. Anche se all’acconciatura non manca il volume, quest’ultimo non sembra naturale, la chioma sembra piuttosto simile alla stoppa indisciplinata. Nella maggior parte dei casi si può riuscire a domarla e renderla più docile applicando delle maschere idratanti per capelli.

Cause della secchezza

Anche una chioma assolutamente sana ha bisogno dell’idratazione regolare. Sopratutto in inverno quando l’aria è secca a causa del riscaldamento dei termosifoni ed in estate quando i capelli subiscono l’impatto negativo dei raggi solari.

Tuttavia tante donne si creano i problemi con i capelli da sole a causa dei fattori seguenti:

  • scelta sbagliata di uno shampoo;
  • lavaggi dei capelli troppo frequenti;
  • colorazione regolare;
  • abuso degli agenti per lo styling;
  • utilizzo del phon e degli strumenti per lo styling a caldo;
  • decolorazione e la permanente;
  • fumo ed abuso della caffeina;
  • carenza di vitamine e minerali.

Spesso il problema della secchezza dei capelli è accompagnata dalla desquamazione ed infiammazione del cuoio capelluto, dal prurito e comparsa della forfora. Tutti questi sono i sintomi dei processi patologici all’interno dell’organismo. Di solito sono i disturbi del funzionamento degli organi digestivi oppure le malattie del sistema endocrino.

In questi casi bisogna rivolgersi al medico curante. E per migliorare il benessere della chioma si deve applicare una buona maschera idratante per capelli.

Scegliamo la maschera

Qualsiasi maschera sarà adatta per qualche persona e per un’altra no. Il motivo non sta sempre nella sua qualità. È importante scegliere correttamente dei rimedi idratanti orientandosi innanzitutto sulle cause che hanno provocato la secchezza dei capelli.

Non si deve dimenticare nemmeno di una possibile intolleranza personale al prodotto o a qualche componente. Anche se nella maschera ci sarà solo un ingrediente che il vostro corpo non accetterà, essa vi sarà più dannosa che benefica.

È sconsigliato comprare o preparare dei rimedi che contengono più di 3-4 principi attivi. Saranno troppo pesanti per la chioma ed i suoi componenti non riusciranno a funzionare bene. Le maschere professionali di solito includono solamente 1-2 ingredienti idratanti principali. Lo scopo degli altri è creare delle condizioni favorevoli per usufruire delle loro proprietà.

Ingredienti idratanti

L’efficacia della maschera dipende direttamente dalla qualità e quantità degli ingredienti idratanti che ne fanno parte. Se state per comprare un prodotto professionale, leggete la sua etichetta sulla confezione.

Le prime 5-8 denominazioni della lista degli ingredienti sono quei componenti che sono contenuti in una quantità più meno significante. Ad esempio, se sulla confezione c’è scritto “maschera con l’estratto di aloe”, però questo elemento è indicato quasi alla fine della lista, posatela e non la comprate.

Gli ingredienti idratanti elencati sotto sono quelli più benefici ed efficaci:

  1. Acido ialuronico – uno dei componenti più potenti che è capace di raccogliere l’acqua trattenendola nella struttura del capello per tanto tempo.
  2. Acido lattico – oltre al suo compito principale nutre bene la chioma e la pelle, elimina la forfora, ha delle proprietà di un agente schiarente delicato.
  3. Glicerina – rende i capelli morbidi e setosi senza appesantirli; ammorbidisce il cuoio capelluto.
  4. Bisabololo – è indispensabile per le persone con la pelle sensibile. Possiede delle proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti ed antibatteriche.
  5. Betaina – spesso fa parte delle maschere per i capelli danneggiati ed indisciplinati. È in grado di assorbire le molecole dell’acqua e trattenerle dentro la chioma per lungo tempo.
  6. Estratto di aloe – ha la composizione di un gel. Penetra profondamente nel fusto del capello ristrutturandolo. Stimola dei processi rigenerativi. Applicato regolarmente è capace di infoltire la capigliatura.
  7. Oli naturali – sono presenti praticamente in tutte le maschere idratanti. Essi nutrono le radici, curano la pelle, proteggono la chioma dall’impatto negativo dell’ambiente esterno.
  8. Estratti vegetali – recuperano la carenza di vitamine e microelementi che può provocare la secchezza dei capelli e li cura dall’interno.
  9. Latticini fermentati – contengono l’acido lattico e grassi organici. Questi ultimi ammorbidiscono le ciocche e le avvolgono in una pellicola protettiva.
  10. Tuorlo d’uovo – aiuta a riparare rapidamente una chioma gravemente danneggiata ed indebolita. Accelera la sua crescita grazie alla presenza di tante vitamine e lecitina.

Prodotti dell'alveare

Spesso nelle maschere sono presenti i prodotti dell’apicoltura. Il miele non rappresenta un componente idratante. Tuttavia, esso contiene un’infinità delle sostanze benefiche. Inoltre, è capace di penetrare gli strati più profondi della pelle e risulta assorbito dall’organismo al 90%. È un attivatore che aumenta le proprietà benefiche delle maschere idratanti. Questo prodotto garantisce anche il nutrimento ricco e vario per le radici ed accelera la crescita dei capelli stimolando la circolazione del sangue sottocutanea.

La cera delle api aiuta ad ottenere un effetto di laminazione. Però, allo stesso tempo essa appesantisce i capelli. Per questo le maschere con la cera sono sconsigliate per le donne con i capelli fini e deboli, in quanto loro rischieranno di perdere proprio il volume dell’acconciatura.

Invece esse saranno perfette per i capelli rovinati dalla permanente oppure dalla colorazione con le tinte permanenti. La cera avvolge ogni singolo capello con una finissima pellicola protettiva e trattiene l'acqua proteggendo contemporaneamente la chioma dall'impatto negativo dell'ambiente esterno.

I prodotti dell'alveare spesso provocano delle reazioni allergiche. Quindi prima di utilizzarli fatevi un test di prova allergica.

Silicone

Non sono tutti positivi i feedback sulle maschere idratanti che contengono il silicone. Da una parte esse garantiscono il risultato immediato. Dall'altra parte, però, applicate regolarmente esse rendono i capelli più pesanti e privi di volume.

Il motivo sta nella pellicola che avvolge ogni capello. Essa viene lavata via completamente dopo 3-4 lavaggi. Tuttavia, se le maschere al silicone vengono utilizzate troppo spesso, si crea un effetto cumulativo. Inoltre, esse ostruiscono i pori e sono capaci di causare la comparsa della seborrea.

Tale rimedio può essere consigliato come "emergenza" che rende possibile ottenere il risultato rapido per esempio nel caso di un evento. È meglio non applicarlo frequentemente.

Prodotti professionali

È interessante sapere che pure i prodotti professionali contengono dei componenti naturali. Anche se allo stesso tempo questi ultimi vengono combinati con le sostanze di alta tecnologia moderna. Proprio questa unione garantisce il risultato più rapido ed efficace. Per questo le maschere di tale categoria funzionano meglio. Se i capelli sono eccessivamente secchi oppure danneggiati, esse saranno l'opzione migliore.

La scelta delle maschere professionali oggi è così vasta che sarebbe impossibile fare un elenco nemmeno di soli marchi. Senza pensare a descrivere tutti i prodotti in un articolo. Per fortuna si può trovare in internet l'informazione su praticamente qualsiasi prodotto ed anche le classifiche di quelli più popolari e feedback dei consumatori.

Ricette popolari

È più facile preparare le maschere idratanti per capelli a casa di quanto si possa pensare. Sopratutto adesso che voi conoscete gli ingredienti principali. Dovete solamente scegliere una ricetta migliore per voi e potete coccolare la vostra chioma con un composto benefico e nutriente.

  1. Al kefir. Se i vostri capelli sono eccessivamente secchi e sfibrati, potete sostituire l'ingrediente principale con una panna al basso contenuto di grassi. In questo caso è sconsigliato applicare la maschera sul cuoio capelluto. Aggiungete un cucchiaio di miele e mezzo cucchiaino di cannella macinata in 50 ml di kefir. Questo misto garantisce l'idratazione, il rinforzamento e nutrimento della chioma ed accelera la sua crescita. Il tempo di posa è da 15 a 40 min. Applicato regolarmente dona un leggero effetto schiarente.
  2. All'olio. Questa ricetta è stata creata sulla base di tre oli naturali benefici, quali di cocco, oliva e bardana. Le donne con i capelli di tipo misto possono utilizzare il rimedio finale per una terapia intensiva delle doppie punte. In un contenitore di vetro unite un cucchiaio di ciascun olio e riscaldate il misto a bagnomaria fino a 40-45оС. Aggiungete 5-10 gocce di un olio essenziale (rosmarino, chiodi di garofano, ylang-ylang, cedro, tea tree). Non applicate sul cuoio capelluto. Stendete, invece, il composto sulla lunghezza iniziando alla distanza di 1-2 cm dalle radici oppure trattate solamente la parte danneggiata. Potete pure lasciare questa maschera per tutta la notte.
  3. All'uovo. Sarà perfetta per le donne con le radici untuose e le punte secche. Questo capita spesso quando la chioma cresce dopo la colorazione. Sbattete bene un uovo con due cucchiai di acqua frizzante e mezzo cucchiaino di spremuta di limone oppure di aceto di mele. È consigliato lavare via questa maschera senza lo shampoo. In questo caso potrà continuare a funzionare fino allo shampoo prossimo.

Come vedete le ricette sono abbastanza semplici. Per prepararle non ci vogliono più di 3-5 minuti. In compenso potete essere sicure per la composizione delle vostre maschere. Inoltre, avrete la possibilità di correggerla se ce ne bisogno.

Su internet e sulle riviste femminili ci sono tantissimi rimedi popolari facili da preparare il cui effetto può essere paragonato a quello del salone. Tuttavia, sarà così solamente se vengono preparati ed applicati correttamente.

Modalità d'uso

A volte le maschere non risultano efficaci. Questo succede a causa degli errori nel prepararle e utilizzarle. Poche leggono il foglio illustrativo per i prodotti cosmetici. Ancora di meno ci sono quelle che lo seguono. E poi nei forum le donne si lamentano che gli agenti professionali provocano la forfora, fanno perdere il volume dell'acconciatura, etc.

Tante scrivono che i rimedi popolari sono inutili ed inefficaci. Anche se l'avevano applicato solamente un paio di volte, o perfino una volta.

Qualsiasi maschera per capelli, quella idratante pure, sarà efficace soltanto se rispettate le regole seguenti:

  • applicatela solo sui capelli puliti;
  • eliminate l'eccesso dell'acqua dai capelli subito dopo la doccia;
  • stendetela sulla chioma in modo uniforme;
  • rispettate alla lettera il tempo di posa consigliato oppure indicato nell'istruzione;
  • avvolgete la testa col cellophane e con l'asciugamano tiepido (per le maschere casalinghe);
  • lavatele via sotto l'acqua corrente tiepida (per quelle fai da te applicate pure una piccola quantità di shampoo).

La regolarità è il principio più importante. Nemmeno gli agenti professionali sono in grado di risolvere il problema dalla prima applicazione e per sempre. Una chioma gravemente danneggiata ha bisogno di un corso della terapia intensiva che durerà almeno 2-4 settimane. Durante questo periodo si devono fare le maschere una volta ogni 2-3 giorni. Dopo di che è obbligatorio fare una pausa per un paio di settimane. Poi sarà sufficiente una seduta ogni 5-7 giorni ai fini di prevenzione.

State attente ad applicare delle maschere potenti se siete tendenti ad avere le reazioni allergiche, se avete delle lesioni e/o le malattie del cuoio capelluto. In tali casi alcuni componenti chimici che ne fanno parte possono provocare delle reazioni indesiderate.

A volte sulla confezione di un prodotto è indicato che esso è sconsigliato nel periodo di gravidanza. Per questo le future mamme devono essere molto prudenti nello scegliere un agente nuovo.