Le migliori maschere per i capelli colorati

Una bella colorazione può cambiare completamente il vostro aspetto, renderlo più moderno e alla moda, più giovane di qualche anno. Tuttavia, questa procedura non fa bene ai capelli. Anche se usate solo balsami riflessanti o tinture innocue, la chioma si secca troppo e perde flessibilità. Ecco perché i capelli richiedono un atteggiamento più delicato e cure regolari, e le maschere ne sono parte indispensabile.

Azione della tintura

Capelli dipintiIl compito principale delle maschere per capelli colorati è di neutralizzare le conseguenze negative dell’azione dei reagenti chimici della tintura sulla chioma. L’ammoniaca e le sue combinazioni che fanno parte di qualsiasi tintura permanente causano i danni peggiori. Proprio queste sostanze aiutano il pigmento ad arrivare negli strati profondi, aprendo lo strato protettivo del capello composto da cheratina.

Altrettanto dannoso per la chioma è il perossido d’idrogeno che funge da attivatore della reazione chimica nella colorazione. Questa sostanza aiuta a distruggere il pigmento colorato, che poi viene lavato via dai capelli. Più alta è concentrazione dell’ossidante, più secca diventa la chioma. I capelli diventano porosi, perdono solidità, si spezzano facilmente.

Le tinture permanenti irritano la pelle dove si trovano i follicoli piliferi e possono causare l’iperattività delle ghiandole sebacee, che cercano di ricostituire lo strato di grasso eliminato dalla tintura. I capelli presto diventano unti alle radici, ma le punte rimangono secche. In alcuni casi si sviluppa la seborrea grassa.

L’uso frequente delle tinture a base di ammoniaca danneggia i follicoli piliferi ed i capelli cominciano a cadere.

La tonalizzazione invece causa meno danni: questo è un procedimento fisico, non chimico. Il pigmento rimane in superficie allo strato di cheratina e quindi viene presto lavato via. Se volete mantenerlo per almeno due settimane bisogna sgrassare i capelli.

La maggior parte dei balsami riflessanti contiene alcol, che rende secchi la chioma ed il cuoio capelluto. Ecco perché in molte donne l’uso frequente dei prodotti tonalizzanti causa la forfora.

Utilità delle maschere

L’uso delle maschere richiede tempo. Anche se applicate prodotti pronti, coprite la chioma a caldo e lasciate il rimedio per almeno 20-30 minuti, dopo di che lavatelo via con cura. La preparazione dei rimedi benefici secondo le ricette popolari può impegnare fino a mezz’ora, invece alcune erbe devono essere lasciate in infuso in un termos o con alcol.

Ecco perché alcune donne rinunciano alle maschere credendo sia sufficiente usare uno shampoo o un balsamo buono. In casi estremi si possono applicare gli spray senza risciacquo o l’olio. Ma questo è un grave errore!

Maschera per capelli coloratiNessun prodotto fornisce una cura completa, come fa la maschera, soprattutto se si tratta di capelli colorati. Scelta e usata correttamente, la maschera:

  • allevia l’irritazione del cuoio capelluto;
  • elimina prurito e forfora;
  • nutre i follicoli piliferi;
  • rafforza i capillari;
  • intensifica l’ossigenazione;
  • riempie i pori che si sono formati;
  • restituisce ai capelli luminosità e flessibilità;
  • facilita la pettinatura e la messa in piega.

È più efficace di qualsiasi shampoo o balsamo perché rimane sui capelli da 20 minuti fino a qualche ora (alcune maschere si possono lasciare per la notte!). È meglio degli olii senza risciacquo, perché questi ultimi creano sui capelli una pellicola che non gli permette di respirare normalmente.

La maschera è l’unico rimedio adatto per la cura del cuoio capelluto. Si consiglia di applicare tutti gli altri prodotti evitando le radici.

Le maschere migliori

Quali siano le maschere migliori, quelle professionali o quelle fatte in casa, è una domanda aperta. In ogni caso, pochi possono dire di aver trovato il rimedio perfetto sin dalla prima volta. Spesso dovete provare più prodotti per capire qual è perfetto per il vostro tipo di chioma.

Professionali

Nei negozi on-line troverete una vasta scelta di maschere professionali per capelli colorati. Non si può dire con certezza quale sia la più efficace: tutto dipende dal tipo di chioma e da quanto è rovinata.

Per esempio, le maschere con silicone rendono i capelli lisci subito. Ma non sono adatte per l’uso frequente, perché creano una pellicola ermetica sulla chioma e sul cuoio capelluto, che impedisce l’accesso normale dell’ossigeno.

Le maschere moderne realizzate in base a tecnologie avanzate con la cheratina liquida e le proteine della seta danno un ottimo risultato. Sono in grado di inserirsi nella struttura del capello danneggiato ricostituendolo e rafforzandolo. Tuttavia, il costo dei rimedi di alta qualità dei brand più famosi è abbastanza alto e non tutti possono permettersi di usarli regolarmente.

Oggigiorno i primi posti nelle classifiche appartengono ai prodotti seguenti:

  1. Magic Keratin di KapousMagic Keratin di “Kapous”: è adatta per ogni tipo di capelli, in caso di capelli grassi si sconsiglia di applicarla sulle radici. Contiene cheratina liquida e proteine della seta, che garantiscono una cura intensiva della chioma colorata ed indebolita. Usata regolarmente, la maschera è in grado di curare la fragilità e restituire una sana luminosità.
  2. Biolage Color Bloom di “Matrix”: in sostanza è una express-crema, la soluzione migliore per le donne che sono sempre in fretta. Il produttore consiglia di tenere il rimedio per 5 minuti dopo il lavaggio sulla chioma pulita. Si distribuisce facilmente e rende molto. Contiene ingredienti idratanti e nutritivi, lascia a lungo un aroma piacevole. Protegge dai raggi UV.
  3. Ultra Doux di “Garnier” con mirtillo di palude ed olio d’Argan: è una maschera economica ma molto efficace per capelli sottili e colorati, che aiuta a mantenere l’intensità del colore e garantisce una forte idratazione della chioma. Basta tenerla 10-15 minuti per ottenere buoni risultati. Facilita la pettinatura e la messa in piega, restituisce la flessibilità.
  4. Absolut Repair Lipidium di L’Orèal: è un rimedio perfetto per i capelli troppo secchi, il preferito dalle donne bionde. Durante la decolorazione la chioma soffre più di tutto, mentre la maschera contiene un complesso lipidico speciale che verrà assorbito in fretta dai capelli danneggiati. Cheratine e proteine si introducono in profondità nella struttura del capello e riempiono le cavità formatesi. L’unico difetto di questa maschera è il suo prezzo alto, tuttavia la maschera rende molto, quindi dura di più.

Ricordate che non tutte le maschere possono essere applicate sul cuoio capelluto! Quindi, scegliendo il prodotto studiate bene le istruzioni d’uso.

Domestiche

Molte donne ancora credono sinceramente che le maschere migliori per capelli colorati siano quelle fatte in casa. È la scelta giusta se avete la pelle ipersensibile o ci sono altre controindicazioni all’uso dei prodotti ricostituenti professionali attivi.

Le maschere domestiche sono meglio di quelle economiche in vendita, perché non contengono sostanze chimiche nocive ed aromatizzanti artificiali. Tuttavia, i rimedi fai-da-te non possono competere con i prodotti da salone di bellezza.

Al tempo stesso le maschere preparate secondo le ricette popolari, usate regolarmente danno gli ottimi risultati. Eccovi alcuni rimedi da provare:

  • All’uovo. È la ricetta più semplice, ma molto efficace. Montate bene due tuorli separati dagli albumi con il vostro balsamo preferito ed applicate la miscela sui capelli e sul cuoio capelluto, coprite a caldo, lavate via senza lo shampoo dopo 20 minuti.
  • Con panna. È un regalo per le donne bionde perché dà un leggero effetto di schiarimento e impedisce l’apparizione della giallezza sgradevole. Mescolate mezzo bicchiere di panna con un cucchiaio di olio di cocco, quindi aggiungetevi 2-3 gocce di olio essenziale di rosmarino.
  • Maschera di avocado per capelli coloratiCon avocado. L’olio di avocado ricostituisce bene i capelli e nutre la cute con le sostanze necessarie, elimina la secchezza, previene la caduta. Montate un avocado maturo con un cucchiaio di miele. Potete lasciare questa maschera per la notte.
  • Con riso. È un rimedio perfetto per capelli misti. Normalizza l’attività delle ghiandole sebacee, nutre la cute ed elimina il grasso eccessivo e le cellule morte. Cuocete il riso al latte, tritatelo in frullatore ed applicate sulla chioma. Lavate via con acqua corrente appena tiepida senza lo shampoo.
  • Con aloe. La combinazione classica di tuorlo d’uovo, aloe, cognac e miele è in grado di far tornare in vita anche una chioma molto danneggiata dopo la colorazione. La maschera al tempo stesso nutre, idrata e ricostituisce i capelli. Mescolate un tuorlo d’uovo, un cucchiaio di miele, un cucchiaino di succo di aloe e un cucchiaino di cognac.
  • Di gelatina. Non cura la chioma ma restituisce in fretta luminosità e liscezza perdute. Sciogliete la gelatina a bagnomaria dopo averla diluito in acqua in proporzioni 1:3. Imbevetevi bene i capelli, copriteli con il cellofan, avvolgete la testa in un asciugamano e scaldate con un phon per 5-10 minuti per fissare il risultato. Lavate via dopo mezz’ora. Non applicate sulle radici.

Ricordate, che i rimedi popolari non vi daranno risultati significativi dopo la prima applicazione. Per avere un effetto apprezzabile bisogna ripetere stessa maschera per almeno due settimane.

Come usare

Le maschere sono un rimedio per la cura intensiva, quindi bisogna usarle correttamente. È altrettanto dannoso sovraccaricare i capelli e la cute con sostanze nutritive che non nutrirli per niente. Il segreto è l’equilibrio e la consapevolezza.

Persino in caso di chioma molto danneggiata non bisogna usare le maschere più di 3 volte a settimana. Tale terapia intensiva può durare per un mese al massimo, invece la frequenza normale di 1-2 volte a settimana dipende dalla maschera e dallo stato di salute dei capelli.

Ci sono alcune altre regole importanti che vi aiuteranno a raggiungere i risultati migliori:

  • Come fare una maschera per capelliSe la maschera deve rafforzare le radici, applicatela prima sul cuoio capelluto e massaggiate leggermente, dopo di che distribuitela su tutta la lunghezza della chioma.
  • Le maschere domestiche hanno un effetto migliore se coprire la testa a caldo. Invece i prodotti professionali di solito non ne hanno bisogno.
  • Potete lasciare per la notte solo le maschere domestiche senza componenti irritanti, come senape, cannella, pepe, etc.
  • Applicatele sempre sui capelli puliti appena umidi. Non usate balsami prima di fare la maschera.
  • Lavate via sempre le maschere. Per i prodotti professionali basterà l’acqua corrente, invece quelli domestici con olii o altri ingredienti oleosi richiedono l’uso di un po’ di shampoo.
  • Preparate tutti i rimedi popolari poco prima dell’applicazione, perché le proprietà benefiche degli ingredienti si rovinano in fretta.

Qualche parola sulle maschere con olii. Sono molto utili per le radici e la cute. Tuttavia, se non vengono lavate via accuratamente, queste possono bloccare i canali sebacei e causare la seborrea grassa.

Ricordate che gli olii naturali dissolvono il pigmento colorante, ecco perché dopo il loro uso il colore si dilava velocemente.

Colorazione sicura

Per non dover curare la chioma dopo la colorazione è meglio prendere subito misure preventive, che vi aiuteranno a minimizzare i danni:

  • applicate le tinture permanenti solo sui capelli non lavati e senza i prodotti per lo styling;
  • scegliete la percentuale minima di ossidante: le donne brune possono usare quello al 3-6%, invece le donne bionde devono scegliere quello più forte, cioè al 9-12%;
  • per nessun motivo superate il tempo di posa della tintura consigliato: il colore non diventerà più intenso, ma la chioma subirà più danni;
  • non realizzate la colorazione più di una volta ogni 4 settimane, mentre la tonalizzazione può essere fatta una volta in 10 giorni;
  • per la cura quotidiana usate solo gli shampoo ed i balsami per capelli danneggiati e/o colorati;
  • prendetevi cura delle punte, perché sono quelle che soffrono di più ed hanno bisogno del supporto con gli olii;
  • per tingere i capelli corti basterà solo metà del flacone della tintura: quando è troppa cola sul cuoio capelluto;

Vi consigliamo di fare un ciclo di terapia intensiva di due settimane se avete deciso di decolorare la chioma o realizzare qualsiasi tipo delle mèches. Questo salverà i capelli indeboliti dai danni ulteriori, invece quelli sani subiranno danni minimi.

Per le colorazioni regolari usate le tinture professionali di buona qualità, che danneggiano meno i capelli ma li rendono di un colore più intenso.