Maschere per capelli a base di panna acida: proprietà e ricette

Oggigiorno non è facile credere che solo 100 anni fa quasi nessuno aveva problemi seri con la chioma. Non bisogna accusare sempre lo stress e la situazione ecologica. Le nostre nonne conoscevano i segreti per rendersi belle usando solo prodotti a portata di mano: miele, latte, uova, olii naturali. Ed anche la panna acida! Quindi perché non usarne le proprietà benefiche nella cosmetologia domestica, per esempio per la cura dei capelli.

Composizione di panna acida

Ma cosa c’è di così benefico in una semplice panna? Tuttavia, studiandola bene si capisce che la sua composizione è un pozzo di vitamine, microelementi ed altre sostanze organiche utili per capelli:

  • Maschera per capelli dalla panna acidaVitamina A: stimola la sintesi delle proteine, inclusa la cheratina, accelera il metabolismo, regolarizza il funzionamento delle ghiandole sebacee, favorisce la rigenerazione veloce della pelle e delle cellule danneggiate.
  • Vitamina C: nota anche come la vitamina della giovinezza per le sue forti proprietà antiossidanti, rallenta il processo di invecchiamento, prolunga la vita dei capelli, riattiva la circolazione sanguigna, ricostituisce e rafforza i capillari danneggiati.
  • Vitamina E: è particolarmente attiva in abbinamento con l’acido ascorbico; protegge la pelle ed i capelli dall’effetto negativo dei radicali liberi, stimola la crescita dei capelli, migliora velocemente il loro stato di salute, accelera il metabolismo.
  • Vitamina PP: l’acido nicotinico è uno stimolante attivo della circolazione sanguigna sottocutanea, dilata capillari e vasi sanguigni piccoli, migliorando la nutrizione delle cellule e la saturazione dell’ossigeno.
  • Calcio: uno dei materiali costruttivi più importanti per i capelli, la sua carenza causa deperimento e fragilità, nonché l’apparizione delle doppie punte.
  • Potassio: è necessario per idratare i capelli e renderli più elastici, la carenza di questo elemento rende la chioma spenta e difficile da pettinare.
  • Acido lattico: è un ottimo idratante per la pelle, ha un effetto peeling delicato, se applicato regolarmente è in grado di schiarire la chioma naturale di 1-2 toni.
  • Acidi grassi: lasciano una pellicola sottile attorno ad ogni capello, proteggendolo dagli effetti negativi dell’ambiente, dalla perdita di liquidi e da ulteriori danni.

Ovviamente, questi sono solo i componenti benefici più importanti della panna acida. Tuttavia già da questa lista si capisce che la maschera a base di panna può diventare un rimedio curativo universale e molto efficace.

A chi è adatta

Grazie alle sue proprietà universali, le maschere a base di panna acida diventeranno una nutrizione piacevole e benefica per ogni tipo di capelli. Le loro proprietà curative sono:

  • idratano e leniscono perfettamente il cuoio capelluto ed i capelli;
  • eliminano velocemente forfora, prurito e desquamazione;
  • favoriscono la rimarginazione di ferite e microfessure;
  • normalizzano il livello di grasso dei capelli;
  • restituiscono elasticità ai capelli;
  • curano le doppie punte;
  • conferiscono alla chioma una sana luminosità.

Queste procedure sono benefiche anche per capelli assolutamente sani. Invece per chiome troppo secche, colorate e deperite dalle messe in piega calde, le maschere diventeranno una vera salvezza.

L’aggiunta di ingredienti scelti in modo corretto aiuterà ad adeguare il composto a base di panna a tutti i tipi e stati di salute della chioma.

Ricette migliori

È talmente facile preparare una maschera a base di panna acida che vi serviranno solo pochi minuti. Non bisogna scaldarla perché la panna si coagula e diventa una cagliata. Quindi tutto quello che bisogna fare è mescolare bene gli ingredienti ed applicarli sulla chioma.

Esistono moltissime ricette. La panna è un componente abbastanza neutro e sta in armonia con altri ingredienti. Eccovi alcune ricette tra le più facili ed efficaci per diversi tipi di capelli.

Per capelli secchi e tinti

Il problema principale di questo tipo di capelli è la loro fragilità ed assottigliamento. Bisogna ripristinarne l’elasticità, idratandoli e proteggendoli da danni ulteriori. Quindi, si possono aggiungere nella maschera olii naturali, tuorlo d’uovo, glicerina. Potete provare anche le ricette seguenti:

  1. Maschera per capelli dalla panna acida e uovoCon olio e uovo. Dopo una maschera del genere la chioma si rianima, diventa di nuovo liscia, luminosa, si pettina bene e si mette in piega facilmente. Prendete mezzo bicchiere di panna acida, un tuorlo d’uovo e un cucchiaio di olio di buona qualità: di bardana, d’oliva, di pesca o di ricino.
  2. Con glicerina. È un rimedio perfetto per i capelli decolorati o troppo essiccati dalle pieghe permanenti o dalle tinture con ammoniaca, perché ripristina velocemente le riserve di liquidi grazie all’alta idrofilia della glicerina. Inoltre la glicerina è in grado di lenire il cuoio capelluto e nutrirlo con le sostanze utili. Diluite mezzo bicchiere di panna acida con mezzo bicchiere di glicerina.
  3. Con avocado. Questa maschera non solo nutre bene i capelli, ma li cura anche grazie alle proprietà benefiche dell’avocado. Sbucciate il frutto maturo ed togliete il nocciolo. Montatelo in un frullatore con mezzo bicchiere di panna fino ad ottenere una consistenza uniforme, quindi applicate la miscela sulla chioma massaggiando leggermente le radici.

Per una chioma troppo secca al posto della panna potete usare la maionese, perché la sua percentuale di grasso è più alta e sono già presenti gli olii vegetali.

Per capelli indeboliti

I capelli indeboliti hanno bisogno di nutrizione supplementare. La forza della chioma dipende direttamente dallo stato di salute dei follicoli piliferi. Se questi non ricevono le vitamine necessarie, i capelli diventano più sottili e cominciano a cadere. Ecco perché in queste maschere bisogna aggiungere miele, decotti d’erbe e sostanze che riattivano la circolazione sanguigna.

  • Maschera per capelli dalla panna acida di cannella e mieleCon cannella e miele. È un ottimo rimedio per rafforzare i capelli e combatterne la caduta. Il miele nutre il cuoio capelluto con tutte le sostanze necessarie, mentre la cannella favorisce la dilatazione dei capillari e quindi un migliore assorbimento dei componenti nutrienti. Prendete mezzo bicchiere di panna acida, un cucchiaio di miele di buona qualità e un cucchiaino di cannella macinata. Mescolate bene tutti gli ingredienti e massaggiate la miscela nel cuoio capelluto.
  • Con senape. Una maschera a base di panna acida e tuorlo d’uovo con l’aggiunta di polvere di senape stimola la ricrescita dei capelli. Tuttavia, state attenti: in presenza di lesioni anche microscopiche del cuoio capelluto, la maschera può provocare un’irritazione forte. Montate un bicchiere di panna acida con due tuorli d’uovo, aggiungetevi due cucchiaini di polvere di senape. Potete prendere anche senape già preparata, ma l’effetto sarà più debole. Tenete la maschera per non più di 20-30 minuti.
  • Con banana. Questo frutto è una fonte perfetta di potassio. Ha proprietà idratanti e nutritive ed è assolutamente innocuo. La maschera con banana è una delle poche maschere che possono essere lasciate per la notte intera, la mattina vi goderete una chioma setosa e luminosa. Frullate un bicchiere di panna acida con una banana matura e applicate la miscela sui capelli dalle radice fino alle punte.

Se recentemente avete realizzato la laminazione dei capelli con la gelatina a casa, la maschera a base di panna rovinerà il suo effetto a causa della presenza di acido lattico.

Per capelli grassi

Molti credono che la maschera con panna acida non sia assolutamente adatta ai capelli grassi. Non è affatto vero! Tutto dipende dagli ingredienti aggiunti. Per la base potete prendere una panna a basso contenuto dei grassi.

L’uso corretto della maschera con la panna può regolare l’attività delle ghiandole sebacee, spesso alterato a causa di lavaggi in modo sbagliato o dell’abuso di prodotti per lo styling contenenti alcol.

  • Con lievito. Il classico lievito di birra ha un effetto benefico sul cuoio capelluto e la crescita dei capelli. Prima di preparare la maschera versate un po’ di latte tiepido in un recipiente con lievito, aggiungetevi un cucchiaino di miele e lasciate in infuso per 20-25 minuti a temperatura ambiente. Quindi, mescolate il lievito con un bicchiere di panna acida ed applicate la miscela sulla chioma.
  • Con kefir. Questa non è tanto una maschera, quanto un balsamo nutritivo per i capelli da usare per lavaggio della chioma grassa. Mescolate panna e kefir in parti uguali ed impregnate la chioma con la soluzione ottenuta. Lavatela via dopo 20-30 minuti con acqua tiepida senza shampoo. Lasciando questa maschera per un paio d’ore otterrete un effetto di schiarimento leggero dei capelli naturali.
  • Con limone ed argilla. È una maschera-peeling adatta ai capelli molto grassi. Grazie alle proprietà assorbenti dell’argilla, questa sostanza raccoglie il grasso cutaneo in eccesso dalla chioma e dalla cute. Il succo di limone è ricco di vitamina C e restringe i pori riducendo la secrezione del grasso. Prendete mezzo bicchiere di panna e un cucchiaio di argilla cosmetologica (meglio bianca o verde) ed il succo di mezzo limone.

Ricordate però che per capelli grassi è sufficiente usare le maschere a base di panna una volta a settimana.

Corretti modi d’uso

Per ottenere il massimo risultato dall’uso delle maschere con panna rispettate i consigli dei professionisti, che le considerano un ottimo rimedio casalingo per la cura della chioma:

  1. Come fare una maschera per capelli da panna acidaPiù secca è la chioma, più alto deve essere il tasso di grasso nel prodotto di base. Per i capelli molto grassi usate panna al 10%.
  2. La panna scaduta, quando si è separato il siero, è la migliore per capelli danneggiati, quindi non abbiate fretta di buttarla.
  3. La panna fatta in casa è sempre preferibile a quella del supermercato, spesso prodotta con latte in polvere.
  4. Per evitare che la panna coli, scegliete un prodotto denso. Per addensarla potete usare farina d’avena o di riso, crusca, argilla cosmetologica, che renderanno la maschera ancora più benefica.
  5. Tenete le maschere per almeno un’ora, meglio due. Dopo l’applicazione mettete la cuffia e coprite la testa a caldo.
  6. Per preparare i composti con la frutta o altri componenti solidi usate un frullatore per evitare che i pezzi di maschera si incollino tra i capelli.
  7. Lavate via la panna con acqua tiepida, l’acqua calda può causare la sua coagulazione e non sarà facile pettinare via i residui della maschera.
  8. La maschera a base di panna è più efficace se applicata sui capelli puliti ancora umidi. Massaggiatela leggermente sulle radici, dopo di che pettinatela con un pettine verso le punte.
  9. Se la maschera si è asciugata ed ha creato una crosta sui capelli, prima di lavare la testa umidificatela col nebulizzatore ed aspettate 5-10 minuti.
  10. È sufficiente fare le maschere con la panna 1-2 volte a settimana, perché è un rimedio molto nutriente.

Ricordate che nessuna maschera può salvare la chioma senza cure quotidiane corrette. Scegliete shampoo di buona qualità adatti al vostro tipo dei capelli, usate sempre i balsami.

Almeno 1-2 volte a settimana usate olii per le punte, per prevenire il loro sdoppiamento. Non esagerate con le messe in piega calde ed i prodotti per lo styling. Non dimenticate di proteggere la chioma dall’effetto negativo dei raggi ultravioletti con gli spray con filtri UV.