Ricetta della maschera per capelli con miele e uovo

Sempre più donne si rivolgono alle ricette di bellezza delle nonne, collaudate dal tempo. Questi rimedi costano poco, tuttavia il risultato del loro uso regolare è paragonabile a quello delle maschere professionali. Per di più, contengono solo ingredienti naturali, che si possono scegliere secondo le preferenze di ciascuno! Uno dei primi posti nella classifica dei rimedi popolari per la cura della chioma è giustamente occupato dalla maschera per capelli con uovo e miele.

Proprietà del miele

Proprietà del mieleDa sempre il miele è considerato uno dei prodotti più pregiati e curativi. I nostri antenati non avevano la possibilità di esaminarlo in laboratorio. Lo usavano in modo intuitivo. Invece gli scienziati moderni erano incuriositi dalla sua composizione ed hanno scoperto che il miele contiene più di 300 sostanze e combinazioni chimiche. Di fatto è una tavola di Mendeleev al completo, con in più i principali elementi di chimica organica.

La cosa ancora più interessante è che questo prodotto ha la capacità di superare la barriera idrolipidica della pelle e migliorare significativamente le nostre difese immunitarie. Questo significa terapia, ringiovanimento e prevenzione efficace delle malattie.

Le maschere con miele sono benefiche per i capelli di tutti i tipi ed il loro stato di salute. Ma per la chioma danneggiata, sottile e indebolita è un balsamo che:

  • ripristina la carenza di vitamine e microelementi: il miele contiene le vitamine C ed E, quasi tutte le vitamine del gruppo B, molibdeno, ferro, magnesio, rame, zinco ed altri elementi vitali;
  • intensifica la circolazione sanguigna nei capillari migliorando la nutrizione dei follicoli piliferi e rafforzando le radici dei capelli;
  • ha proprietà antiossidanti: allunga la vita dei bulbi piliferi, stimola il rinnovamento delle cellule e neutralizza l’effetto negativo dei radicali liberi;
  • stimola la crescita dei capelli: ricevendo iperalimentazione si svegliano addirittura i follicoli piliferi dormienti, la chioma diventa più folta e forte;
  • previene l’alopecia: le cause principali dell’alopecia sono spesso proprio la carenza di vitamine e gli spasmi dei capillari, che non permettono la formazione delle cellule sane del capello;
  • rende la chioma brillante: i capelli sani sono sempre luminosi al sole perché la loro corteccia è costituita da squame di cheratina attaccate strettamente fra loro, che trattengono l'umidità all'interno e non permettono alle sostanze chimiche nocive di passare.

Misure precauzionali

L’unica controindicazione all’uso di miele è l’intolleranza personale, che purtroppo si manifesta abbastanza spesso. Quindi prima di usare questo prodotto nutriente fate un test delle allergie. Basta applicare un po’ di miele nella piega del gomito per 10-15 minuti. Se non vi sono arrossamenti, eruzioni cutanee ed altri manifestazioni sgradevoli, potete curare la chioma con il miele.

Quelli che fanno spesso le maschere al miele hanno una sfumatura dorata appena percettibile dei capelli, perché il miele schiarisce delicatamente la chioma conferendole tonalità solari. Gli amanti di queste maschere possono scordarsi delle doppie punte e dei capelli che si spezzano alla radice. Potete arricchire la maschera con un uovo per renderla ancora più nutriente.

Importanza delle uova

Le proprietà utili dell’uovo sono difficili da sopravalutare. Questo alimento consentì di sopravvivere ai viaggiatori finiti sulle isole vulcaniche abitate soltanto da uccelli. Questo significa che l’uovo contiene quasi tutti gli elementi necessari alla vita umana. In primo luogo sono proteine ed aminoacidi, che compongono per il 90% le unghie ed i capelli.

Il tuorlo d’uovo è ricco di grassi e lecitina, una sostanza che rende la chioma luminosa e flessibile. Le uova contengono molte vitamine. Il posto più importante tra queste appartiene alla vitamina D, prodotta nel corpo umano dalle cellule cutanee sotto l’effetto dei raggi ultravioletti. È responsabile della formazione e della solidità dei denti, delle ossa, dei capelli e delle unghie.

Le uova contengono anche grandi quantità di magnesio, fosforo e zinco, necessari per mantenere la pelle in buona salute, stimolando il metabolismo ed il normale funzionamento delle ghiandole sebacee.

L’uovo è un prodotto universale e quindi molto importante. In cosmetologia e in tricologia l’uovo può essere utilizzato per intero oppure separando tuorlo ed albume. La scelta cambia le proprietà curative della maschera.

Le maschere con albume sono più adatte alle donne con i capelli grassi, perché stringono i pori e riducono la secrezione di grasso cutaneo, mentre sulla pelle secca possono causare la forfora. Le maschere con tuorlo invece la eliminano, leniscono la pelle. Ma sono leggermente grasse e quindi sono più adatte per capelli colorati o danneggiati.

Prepariamo le maschere

Se avete deciso di preparare una maschera per capelli con miele e uovo, bisogna prima scegliere correttamente gli ingredienti. Dopo di che definite correttamente il tipo dei vostri capelli e le loro esigenze per preparare un composto ottimale.

Rispettate anche i consigli degli specialisti: modalità di applicazione, tempo di posa e modalità di lavaggio delle maschere a base di uovo. Sarete altrimenti costrette a perdere tanto tempo pettinando via la maschera, che rovinerà tutto il piacere dalla procedura.

Come scegliere il miele

Ovviamente i prodotti per le maschere devono essere di alta qualità. In vendita si trova miele falsificato, che è in realtà semplice sciroppo di zucchero molto denso. Quindi, compratelo da produttori fidati o imparate a sceglierlo correttamente.

Eccovi alcuni segni che distinguono il miele buono da quello falsificato. Il miele di alta qualità:

  • Come scegliere il miele per la mascheraha un bel colore monocromo e una consistenza uniforme;
  • sulla sua superficie non si è formata una schiuma biancastra, tipica del prodotto che è stato riscaldato o sta fermentando;
  • non sono ammesse le bollicine d’aria ed i residui sul fondo;
  • si saccarifica verso la metà di ottobre (al limite novembre);
  • i cristalli di miele sono di dimensioni quasi uguali ed hanno una struttura ben definita;
  • il miele liquido cola lentamente dal cucchiaio e si stende sulla superficie come un nastro, non si spande subito in pozzanghera.

È facile capire se al miele è stata aggiunta la fecola: bisogna mettere una goccia di soluzione di iodio. Se il colore non cambia, il miele è naturale. Il colore blu indica un prodotto di scarsa qualità. Non vi fidate degli aromi floreali perché possono essere imitati dagli aromatizzanti moderni.

Qualità delle uova

Con le uova tutto è molto più facile: non esistono uova artificiali e, nonostante l’opinione diffusa, il colore del guscio non ha un significato particolare.

La cosa più importante è la freschezza, che è facile da verificare mettendo l’uovo in un bicchiere d’acqua. L’uovo fresco affonda, quello vecchio galleggia in superficie. Potete anche scuoterlo delicatamente: in quello vecchio il tuorlo si sposta liberamente.

Prestate attenzione all’integrità e solidità del guscio. Se è danneggiato, gli organismi patogeni si introducono dentro facilmente. Se invece è troppo sottile, quasi trasparente e fragile, significa che la gallina era malnutrita, e quindi l’uovo è meno nutriente.

Le ricette migliori per capelli

Esistono moltissime ricette di maschere per capelli a base di miele ed uovo. È una combinazione classica che fa bene anche senza aggiungere altri ingredienti. Tuttavia non ci sono limiti alla perfezione: le proprietà benefiche del rimedio possono essere migliorate o orientate nella direzione giusta, arricchendo la sua composizione.

Capelli misti

Maschera per capelli con uova e mieleMontate bene un uovo fresco (intero!) con un cucchiaio di miele liquido. Aggiungete nella miscela mezzo limone spremuto e qualche goccia di olio di ylang-ylang. Prima applicate il composto sulle radici, dopo di che distribuitelo con un pettine su tutta la lunghezza. Lasciate in posa da 30 a 60 minuti, lavate via senza lo shampoo.

È una maschera perfetta per i capelli misti o per quelli che da poco hanno subito pieghe permanenti, decolorazioni o colorazioni mal riuscite. Questo rimedio al tempo stesso nutre le punte indebolite, normalizza il funzionamento delle ghiandole sebacee ed elimina il grasso eccessivo dalla chioma e dal cuoio capelluto.

Capelli indeboliti

Questa maschera contiene cognac, che stimola la circolazione sanguigna e normalizza l’attività delle ghiandole sebacee. Per i capelli sottili e molto secchi, il kefir può essere sostituito con panna liquida al 10% di grassi.

Montate il tuorlo separato dall’albume con miele fino ad ottenere una schiuma uniforme. Introducete lentamente nella miscela gli altri ingredienti: un cucchiaio di kefir, 20 gr di cognac ed il succo di una cipolla bianca di media grandezza. È più facile estrarlo grattugiando la cipolla sulla grattugia piccola e spremendo la polpa tra qualche strato di garza. Applicate la miscela sulle radici, pettinatela giù su tutta la lunghezza. Non coprite la testa con un asciugamano (mettete solo una cuffia in cellofan) e lasciate la maschera al massimo per mezz’ora, in caso di bruciore forte bastano 10-15 minuti.

Questa maschera non solo rafforza bene la chioma ma, nel caso di un ciclo di terapia intensivo, può al tempo stesso accelerare la sua crescita. .

Doppie punte

Potete tranquillamente applicarla su tutta la lunghezza dei capelli decolorati o troppo secchi. La sua base è la stessa: un tuorlo montato con miele, cui vengono però aggiunti un cucchiaio di olio di bardana o di mandorle riscaldato a bagnomaria e un cucchiaino di aceto di mele naturale.

Preparatene questa maschera in quantità, per far sì che le punte e tutti i capelli siano imbevuti bene. Il tempo di posa va da 30 minuti ad un’ora e mezza, poi lavate via con un po’ di shampoo.

Questo composto non solo nutre ed idrata benissimo le punte, ma rende luminosi i capelli. Il composto a base di uovo ed olio rimane sui capelli come una pellicola protettiva molto sottile, che incolla il capello e lo protegge da danni ulteriori.

Secondo le recensioni, l’effetto di questa maschera fai-da-te usata regolarmente ricorda quello della laminazione.

Contro la caduta

Uovo rotto per mascheraGli obiettivi delle maschere contro la caduta dei capelli sono quelli di nutrire le radici e stimolare la circolazione sanguigna sottocutanea. Il primo compito riesce bene alla miscela di tuorlo e miele, invece per stimolare la crescita al massimo e dilatare i capillari, aggiungetevi un cucchiaino di cannella macinata o senape in polvere diluita in un cucchiaio di latte. Per alleviare il bruciore e rendere la chioma più folta aggiungete un cucchiaio di olio di ricino.

Applicate la miscela sulle radici, dopo di che distribuitela con un pettine rado su tutta la lunghezza. Non coprite la testa a caldo, appena sentite un bruciore, più o meno forte, togliete l’asciugamano. Tenete la maschera da 10 a 30 minuti. Non usate la maschera in caso di malattie cutanee o di ferite sul cuoio capelluto. Dopo aver lavato via la maschera fate un risciacquo con decotto di camomilla o calendola per alleviare l’irritazione cutanea. Non usate questo rimedio stimolante più di una volta a settimana.

Capelli grassi

Anche i capelli grassi hanno bisogno di nutrizione supplementare, nonostante molti credano che le sostanze del grasso cutaneo possano bastare. È inoltre importante eliminare la secrezione eccessiva per rendere la chioma leggera e voluminosa. Ciò è realizzabile, basta scegliere correttamente gli ingredienti per la maschera a base di miele.

Montate l’albume con il miele fino ad ottenere una schiuma forte, aggiungetevi 5-10 cristalli di acido citrico. Per idratare la chioma aggiungetevi una fiala di estratto di aloe, per renderla più luminosa mettete qualche goccia di olio essenziale di rosmarino, cannella o garofano. Mescolate bene, massaggiate nelle radici e distribuite in modo uniforme su tutta la chioma. Lasciate per 1-2 ore, lavate via con acqua appena tiepida senza lo shampoo.

Regole d’uso

Per far sì che il risultato di applicazione della maschera con uovo e miele sia positivo e non vi siano problemi indesiderati, rispettate alcune regole:

  • Come fare una maschera per capellimescolate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza omogenea;
  • se usate miele saccarificato scioglietelo prima a bagnomaria;
  • applicate la maschera solo sui capelli puliti appena umidi, il suo effetto è minore sui capelli sporchi;
  • l’uovo intero o il solo albume devono essere leggermente montati prima di aggiungerli nella maschera, per rompere la membrana esterna;
  • la maschera è più efficace se coprite la testa con una cuffia in cellofan e la avvolgete in un asciugamano;
  • tenetela per almeno 30 minuti, tuttavia alcune maschere a base di miele possono essere lasciate per la notte intera;
  • lavatela via con acqua appena tiepida ed un po’ di shampoo;
  • per rendere i capelli voluminosi dopo la maschera all’uovo, sciacquateli con acqua e aceto o con acido citrico;
  • sotto l’effetto dell’acqua calda l’albume può coagularsi, la temperatura dell’acqua non deve superare i 40оС;
  • si può raggiungere un effetto stabile solo usando regolarmente questi rimedi popolari: 1-2 volte a settimana per almeno un mese.

Conclusione

Fatte correttamente, queste maschere a base di miele e uovo rendono la chioma flessibile e liscia come la seta, i capelli si pettinano bene, mantengono la messa in piega e rimangono luminosi. Non avrete più bisogno di cure supplementari, neanche se avete i capelli danneggiati o colorati.

Tuttavia, come ogni rimedio, non devono essere applicati senza controllo. L’uso troppo frequente delle maschere a base di miele sovraccarica la pelle e può causare seborrea grassa o l’apparizione della forfora. A scopo preventivo basterà fare una maschera ogni 7-10 giorni. Con questa frequenza potete farle continuamente. Dopo un mese di terapia intensiva, cioè 2-3 maschere a settimana, fate un intervallo della stessa durata. In questo periodo potete usare i decotti di erbe officinali o olii naturali.