Lo zenzero per i capelli: le maschere curative

Sempre più donne ricorrono ai rimedi casalinghi e alle ricette delle nostre nonne. Adesso sul mercato la differenza tra i prodotti di qualità e quelli di qualità minore è più evidente. I prodotti altamente tecnologici di marche più famose funzionano bene ma costano molto. Mentre i prodotti più economici spesso provocano più danni che benefici. Perciò si ricorre alle ricette casalinghe senza sostanze chimiche e solo con gli ingredienti naturali: miele, cannella, pepe, zenzero e altri.

Le proprietà benefiche

Maschera di zenzero per capelliLa radice dello zenzero è un prodotto benefico. Non per caso nei paesi orientali, dove lo zenzero è un alimento che non può mancare a tavola, le persone si ammalano di meno e rimangono più giovani più a lungo. La radice dello zenzero ha una grande quantità di vitamine e minerali, gli acidi polinsaturi e gli oli essenziali necessari per la crescita dei capelli.

Utilizzate regolarmente le maschere allo zenzero:

  • Stimolano la circolazione sanguigna del cuoio capelluto;
  • Migliorano il nutrimento cellulare;
  • Rinforzano le radici, fermano la caduta;
  • Risvegliano i follicoli addormentati;
  • Normalizzano la funzione delle ghiandole sebacee;
  • Sanano le lesioni sul cuoio capelluto;
  • Donano ai capelli la lucentezza e la morbidezza.

Gli estetisti e i tricologi consigliano in particolare le maschere allo zenzero a chi ha i capelli deboli e sottili. Queste maschere agiscono non solo sui capelli ma anche sul cuoio capelluto dove appunto sono collocati i follicoli produttori delle cellule nuove. Ecco perché lo zenzero è uno stimolante indispensabile della crescita dei capelli.

La scelta

Chiaramente per ottenere i risultati desiderati bisogna utilizzare i prodotti di qualità. E non basta scegliere solo la radice dello zenzero, bisogna sapere anche come utilizzarlo in modo più efficace.

Qui abbiamo raccolto i suggerimenti e le ricette migliori dell’utilizzo dello zenzero per rinforzare i vostri capelli.

La radice dello zenzero

La maggior parte delle sostanze benefiche si trovano proprio nella radice dello zenzero. La radice essiccata o addirittura marinata non va bene per le maschere. Occorrerebbe comprare la radice fresca o almeno la polvere dello zenzero che trovate al reparto spezie.

Non è difficile scegliere una radice decente. Infatti deve solamente avere la buccia liscia, il colore uniforme e non ci deve essere la muffa e/o altre irregolarità. Se la rompete dovrebbe uscire subito il succo e dovreste sentire l’odore. La polpa deve essere di un colore giallo chiaro.

Se la radice è secca, ha dei segni marci, scuro al taglio e non produce il succo significa che il prodotto non è fresco, quindi è meglio non utilizzarlo!

L’olio essenziale

Molti preferiscono utilizzare l’olio essenziale dello zenzero. Esso possiede di seguenti proprietà benefiche:

  • Antisettiche;
  • Antiinfiammatorie;
  • Vasodilatatori;
  • Immunostimolanti;
  • Anti fungo;
  • Cicatrizzanti;
  • Tonificanti.

Tuttavia l’olio essenziale puro non si utilizza, bensì se ne aggiungono 5, massimo 10 gocce alla maschera. Pertanto per i capelli occorrerebbe prendere lo zenzero grattugiato (oppure finemente tagliato) oppure la spremuta di zenzero.

La prova allergica

Come applicare la maschera per capelli allo zenzeroSe prima non avete mai utilizzato lo zenzero come alimento sarebbe opportuno fare una prova allergica. Anche perché è molto semplice. Spezzate una radice e passate con una parte sul polso in modo tale da applicare il succo sulla pelle. Il succo di zenzero può provocare comunque un leggero arrossamento e prurito – non abbiate paura. Ma sarebbe opportuno rinunciare all’utilizzo dello zenzero se dopo 10-20minuti notate:

  • L’arrossamento forte della pelle;
  • La formazione dell’eruzione o delle bolle;
  • Il prurito e il dolore.

Grazie alla concentrazione alta degli oli essenziali il succo allo zenzero possiede una grande capacità penetrante perciò le persone soggette alle reazioni allergiche forti possono notare i sintomi come un gonfiore della mucosa, la lacrimazione, lo starnuto e altri. In questo caso bisogna assumere immediatamente un farmaco antistaminico.

I modi d’uso

Esistono tanti modi d’utilizzo dello zenzero, prima però bisogna prepararlo. Tagliatene un pezzo necessario e lavate con l’acqua (non calda). Asciugate con la carta e toglietene la buccia. Cercate di tagliare la buccia in modo più fine possibile in quanto subito sotto la buccia si trova la maggior parte degli oli.

A molti non piace utilizzare lo zenzero perché ha la struttura fibrosa e le fibre si incastrano tra i capelli ed è difficile poi toglierle. In parte è vero per chi ha i capelli lunghi e densi, ma con i capelli corti questi problemi non ce ne sono. Comunque si possono utilizzare i cubetti o il succo dello zenzero.

Il succo è più semplice da utilizzare. Ma le vitamine che si trovano nel succo si distruggono subito e gli oli essenziali si trovano più nella polpa che in questo caso non viene utilizzata. Perciò non è la ricetta migliore di una maschera. In più il succo si indurisce sui capelli e, se la maschera non viene tolta dopo 1-2 ore, i capelli si possono spezzare.

Lo zenzero fresco si può sostituire con la polvere seguendo le proporzioni 3:1 in quanto la polvere è più concentrata e ne serve di meno.

A contatto con la pelle la polvere dello zenzero secca o di concentrazione alta può provocare l’arrossamento, il bruciore e l’irritazione. Pertanto è sconsigliato tenere la maschera allo zenzero più di 30-40 minuti.

Le maschere migliori

Siccome lo zenzero è già uno stimolante forte sarebbe meglio non accompagnarlo dagli altri prodotti che irritano il cuoio capelluto ovvero: peperoncino, senape, alcol o perossido di idrogeno. Mentre qualsiasi olio, miele, estratti vegetali sarebbero perfetti in quanto moltiplicherebbero le proprietà benefiche.

A volte è difficile trovare una maschera ideale. Spesso ne bisogna provare davvero tante. Però per ottenere il risultato desiderato bisogna utilizzare il prodotto almeno 2-3 volte alla settimana per almeno 1 mese.

Provate una delle ricette di sotto. Probabilmente una di queste potrebbe fermare la caduta dei capelli e migliorare lo stato dei capelli.

Il massaggio agli oli

Applicazione di maschere di zenzero per capelliÈ un’ottima scelta che abbraccia il nutrimento, la rigenerazione e la stimolazione delle radici. Il massaggio agli oli previene l’alopecia prematura, accelera la ricrescita dei capelli rendendoli più morbidi, elasticizzati e lucidi.

  • Prendete 20 ml di un olio naturale (bardana, mandorla, jojoba o altro), scaldate a bagnomaria e aggiungete 1 cucchiaino di zenzero macinato.
  • Applicate il composto sulle radici.
  • Massaggiate bene per 3-5 minuti.
  • Coprite la testa con una cuffia e con qualcosa di caldo.
  • Lasciate per 20-30 minuti, quindi lavate con lo shampoo.

La maschera al cognac

Prendete 2 cucchiai d’olio di canfora e aggiungete 1 cucchiaio di succo di zenzero, 1 cucchiaio di cognac e 5-6 gocce d’olio essenziale di rosmarino o di garofano. Applicate il composto sulle radici, pettinate bene. Lasciate per 30-40 minuti, dopodiché lavate utilizzando lo shampoo.

Questa maschera è un ottimo rimedio anti forfora. Stimola la circolazione sanguigna, rinforza i capillari, nutre il cuoio capelluto e regola la funzione delle ghiandole sebacee. È adatta in particolare ai capelli grassi o misti.

La maschera al miele e aloe

Per preparare questa maschera prendete 1 cucchiaio di cognac, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di succo o di polpa d’aloe, 1 cucchiaio d’olio di bardana o di mandorla, 1 tuorlo e 1 cucchiaino di polvere di zenzero. È una delle poche maschere che può essere lasciata per tutta la notte. Va sciacquata con l’acqua senza lo shampoo.

Questa maschera è una salvezza per i capelli deboli, sottili e schiariti in quanto contiene tutti gli ingredienti necessari per una chioma sana e densa.

La maschera al kefir

Prendete 50 ml di kefir e sbattetelo con 1 tuorlo e 1 cucchiaio di zenzero macinato, aggiungete 1 cucchiaino di miele e 1 cucchiaino di spremuta di limone. Applicate il composto sulle radici, coprite la testa con una cuffia e lasciate per almeno 1 ora.

Utilizzata regolarmente la maschera dona una leggera schiaritura, rinforza, accelera la ricrescita e combatte contro la fragilità.

La maschera all’uovo e caffè

Come applicare la maschera di zenzero ai capelliBisogna mischiare 2 cucchiai di succo di zenzero, 1 cucchiaino di miele e 1 cucchiaino di caffè macinato. Sbattete 3 uova di quaglia e aggiungete al composto. Applicate la maschera sulle radici, massaggiate delicatamente e lasciate per mezz’ora. Dopodiché sciacquate senza lo shampoo.

Questa maschera agisce come lo scrub delicato pulendo la capigliatura dalle cellule morte e dalle microparticelle di sporcizie. Dopo il primo utilizzo potete notare anche la caduta dei capelli più intensa ma è normale perché così la testa si libera dai capelli deboli. Il resto dei capelli invece si rinforza e cresce meglio.

Volendo si può trovare tante altre ricette. Fa bene anche una semplice sciacquatura dei capelli con il succo di limone (2-3 cucchiai per 1 litro d’acqua). I capelli risultano più setosi e lucidi.

Le opinioni e le controindicazioni

Siccome lo zenzero è un prodotto naturale le controindicazioni sono pochissime.

Oltre alle persone allergiche lo zenzero è sconsigliato anche alle persone che soffrono delle malattie oncologiche e autoimmunitari. Infatti per ultimi due gruppi di persone è sconsigliato qualsiasi stimolante naturale.

A causa delle proprietà vasodilatatori lo zenzero è sconsigliato da sospendere nel caso di:

  • Alcuna infiammazione;
  • L’Ipertonia o comunque pressione alta;
  • Ictus (prima e dopo).

Inoltre è sconsigliato l’utilizzo dello zenzero se ci sono le lesioni sul cuoio capelluto in quanto porterà il dolore e il bruciore, è possibile anche un aumento dell’irritazione e anche una perdita del sangue. Invece le persone che non hanno alcuna controindicazione hanno espresso le opinioni positivo sull’utilizzo delle maschere allo zenzero.