Caduta dei capelli in menopausa nelle donne – cause e trattamento

Dopo 45 anni le donne entrano in un nuovo periodo della vita, il climaterio. La menopausa provoca tantissimi cambiamenti fisiologici nell’organismo femminile, molti sono parecchio sgradevoli. In particolare, spesso loro riscontrano il diradamento forte della chioma e perfino la calvizie. Tuttavia, con un approccio giusto è possibile fermare questo processo. Una cura opportuna, un trattamento giusto ed uno stile di vita sano permetteranno di preservare a lungo la capigliatura bella folta.

Adesso parleremo delle cause di questo disturbo e dei metodi della cura e prevenzione.

Cause del disturbo

Molte donne si chiedono se la caduta dei capelli è un fenomeno comune durante la menopausa. In realtà, in questo periodo della vita nel corpo femminile si svolgono dei processi che spesso causano la calvizie. Il distubo è provocato dai cambiamenti ormonali.

Nell’età fertile nell’organismo delle donne domina l’ormone femminile, l’estrogeno. Poi, con il climaterio, il suo livello scende drasticamente. Invece, il testosterone, ovvero l’ormone maschile, inizia a prodursi nelle quantità più grandi provocando la calvizie.

Tuttavia, esistono anche altri motivi per la caduta dei capelli:

  • anemia;
  • stress ed esaurimenti permanenti;
  • malfunzione della tiroide, ghiandole surrenali ed ipotalamo;
  • somministrazione prolungata di alcuni farmaci;
  • micosi (malattia micotica del cuoio capelluto);
  • malattie croniche ed acute gravi.

Una cura dei capelli sbagliata, l’alimentazione sballata e vizi (fumare, bere l’alcol) provocano pure l’alopecia.

Metodi per risolvere il problema

Solo il medico decide come fermare la caduta dei capelli in menopausa. Appena vi accorgete di una perdita intensiva, rivolgetevi al tricologo o al ginecologo o endocrinologo. Il dottore vi prescriverà le analisi per individuare la causa principale del problema. Solo dopo averla eliminata si potrà ripristinare la foltezza della capigliatura.

La terapia deve essere prescritta personalmente per ogni paziente a seconda delle esigenze del suo organismo. La cura deve essere complessa e mirata a ricostituire l’apparato pilifero e mantenere l’attività vitale regolare dei follicoli funzionanti.

Farmaci

Se la causa della calvizie nelle donne di età grande è un disturbo ormonale, viene prescritta una terapia sostitutiva. Vuol dire che bisognerà fare un corso di cura con i farmaci che rappresentano i sostituti dell’estrogeno. Quando si ripristina il livello normale di quest’ormone, di conseguenza si regola il funzionamento dei follicoli.

Inoltre, possono essere prescritti degli altri rimedi per risolvere il problema:

  • Caduta dei capelli in menopausa nelle donneSono delle sostanze di origine vegetale che sono identiche agli ormoni prodotti dal corpo femminile. Esse hanno il meccanismo dell’azione uguale a quello degli estrogeni del tipo endogeno, quindi vengono utilizzati frequentemente per la cura dell’alopecia. Nonostante abbiano la formula naturale, questi farmaci comunque vengono somministrati sotto controllo del medico curante.
  • Vitamine e minerali. Se la quantità dell’estrogeno secreto non scende drasticamente, sarà possibile fermare la caduta con l’aiuto di complessi di minerali e vitamine. Gli elementi più benefici per la chioma sono i seguenti: magnesio, ferro, fosforo, vitamine A, E, D3, C e tutto il gruppo B.
  • “Minoxidil”. È un farmaco per la cura dell’alopecia che ha l’effetto irritante sul cuoio capelluto. Esso attiva la circolazione del sangue, accelera il metabolismo nei follicoli favorendo la crescita dei capelli e diminuendo la caduta.
  • Rimedi con furocumarina. L’azione della sostanza è mirata per aumentare la sensibilità del derma ai raggi UV. Essa accelera la circolazione del sangue ed i processi metabolici, fortifica le radici e favorisce la crescita dei nuovi capelli.

Solo il medico vi può prescrivere il piano di cura con i farmaci. E solo lui deve calcolare il dosaggio giusto e la durata del trattamento.

Non cercate mai di curare la calvizie senza rivolgervi allo specialista, altrimenti rischiate di aggravare la situzione. Se seguite correttamente tutte le prescrizioni del dottore, riuscirete a risolvere il problema dopo 2-3 mesi della terapia intensiva.

Medicina popolare

Come rimedi ausiliari potrete utilizzare anche le ricette della medicina popolare. Esse aiuteranno a migliorare la qualità dei bulbi piliferi attivi e sveglieranno quelli dormienti.

Per attivare il funzionamento dei follicoli si devono applicare delle sostanze seguenti con le proprietà irritanti:

  • senape in polvere;
  • peperoncino;
  • gli infusi delle erbe all’alcol;
  • alcol (vodka, rhum, cognac).

Tuttavia, dovete anche prendere in considerazione il fatto che questi prodotti hanno un effetto essicante. Devono essere applicati solamente sul cuoio capelluto e sulle radici, invece per trattare la lunghezza e le punte utilizzate gli oli naturali di Ylang-Ylang, cedro, oliva, noccioli di albicocca o pesca, cocco, avocado, etc.

Per rinforzare l’effetto curativo le maschere naturali vengono lasciate in posa sotto una cuffietta di polietilene e l’asciugamano.

Alimentazione e stile di vita

Una donna deve prendersi cura della propria salute da giovane per poi in menopausa non andare in panico pensando a come potere risolvere i problemi dovuti ai cambiamenti dell’organismo. Le ricerche hanno confermato che se nell’età giovane si tende di perdere i capelli, è molto probabile che in menopausa si dovrà affrontare il problema della calvizie.

Per normalizzare il benessere di tutto l’organismo ed avere una chioma sana e folta dovete regolare l’alimentazione. La vostra dieta deve includere il meno possibile del cibo pesante, grasso e ad alto contenuto di carboidrati.

Optate, invece, per la verdura fresca, erbe, noci, frutta e prodotti lattici fermentati. Riducete al minimo il consumo di tè o caffè forte.

Inolte, dovete seguire uno stile di vita sano e regolare:

  1. Dormite di più. Ci vogliono 6-8 ore del sonno notturno per riposarsi bene.
  2. Passate più tempo all’aria aperta. L’ossigeno ha un impatto benefico sul metabolismo e sul funzionamento del sistema nervoso.
  3. Tenete il peso sotto controllo. I chili in eccesso possono provocare dei disturbi nei processi metabolici ed il diradamento della chioma.
  4. Evitate lo stress. Le emozioni negative forti hanno un impatto nocivo sui sistemi immunitario, endocrino ed altri.
  5. Non dimenticate dello sport. Le opinioni delle donne confermano che l’attività fisica moderata permette di vivere meglio il periodo di menopausa e diminuire le sue conseguenze negative per la salute psichica e generale.

Sbarazzatevi dei vizi: il fumo e l’alcol vi invecchiano di più. Nell’età avanzata i vizi hanno un impatto nocivo ancora più forte, in quanto le difese naturali dell’organismo s’indeboliscono ed il corpo non è più fisicamente capace di eliminare tutte le tossine.

Segreti della cura

Se da giovane non prestavate molta attenzione al benessere dei capelli e questo non vi preoccupava, in menopausa sarete costrette a riconsiderare il vostro atteggiamento. I capelli possono cadere anche a seguito di una pettinatura sbagliata, perché sono deboli ed esposti ai danni. Una cura giusta e delicata permetterà di preservare la foltezza e la bellezza della chioma.

Seguite queste regole abbastanza semplici:

  • Scegliete uno shampoo e balsamo adatto per il vostro tipo di capelli. Optate per i prodotti privi di solfati, essi non irritano il cuoio capelluto e non hanno effetti collaterali.
  • Per la colorazione utilizzate solamente le tinte senza ammoniaca. Anche se avete tanti capelli bianchi li potete coprire con dei rimedi più innocui che non devono contenere più di 3% del perossido di idrogeno.
  • Rinunciate allo styling a caldo. Il phon, piastra lisciante e ferro arricciacapelli ed anche i bigodini termici seccano molto i capelli rendendoli fragili e tendenti a cadere.
  • Dovete applicare correttamente i prodotti cosmetici. Riducete al minimo gli agenti per lo styling, e quelli che usate non devono contenere l’alcol che secca tanto la pelle e la chioma. Applicate i prodotti per la termoprotezione prima di uscire al sole in estate.

Inoltre, evitate il contatto con l’acqua ad alto contenuto di cloro. Per lavarsi i capelli è consigliato usare l’acqua filtrata oppure bollita e raffreddata.

Conclusione

La menopausa è un periodo parecchio difficile nella vita di qualsiasi donna. Tutto l’organismo soffre per via di vari cambiamenti poiché si manifestano diversi sintomi dell’invecchiamento. Per risolvere i problemi dei capelli e salvare la loro bellezza vi dovete rivolgere al medico per un piano di cura e seguire un’alimentazione e uno stile di vita sano e corretto.

L’approccio complesso per il trattamento della calvizie aiuterà a preservare a lungo la foltezza e la salute della vostra chioma.