I benefici e l’applicazione dell’estratto di pepe d’acqua per capelli

I capelli cadono e si ferma la loro crescita, la chioma non è più folta e voluminosa: tutti questi problemi possono colpire qualsiasi persona e richiedono i provvedimenti immediati. La terapia può includere l’assunzione dei farmaci, la fisioterapia e l’applicazione dei rimedi della medicina popolare. La tintura madre al pepe d’acqua ha un impatto particolarmente benefico sui capelli. È un prodotto efficace ed approvato nel tempo che fortifica la chioma, ferma la perdita ed accelera la crescita.

Componenti

I benefici e l’applicazione dell’estratto di pepe d’acqua per capelliIl nome generico del pepe d’acqua è Persicaria hydropiper. È una pianta annua che cresce nelle zone temperate e tropicali in ambienti umidi e fangosi. Il suo uso frequente in medicina e cosmetologia popolare è dovuto alla composizione chimica molto ricca. Ne fanno parte i componenti seguenti:

  • vitamine Е, К, С e D;
  • minerali (ferro, titanio, argento, magnesio, manganese);
  • tannini;
  • oli eterici;
  • acidi (acetico, malico, valerianico, formico).

Meccanismo dell’azione

Il pepe d’acqua si usa per combattere la caduta dei capelli e la calvizie. Esso ha un impatto irritante sul cuoio capelluto, ci accelera la circolazione del sangue. Grazie a questo i follicoli si riforniscono più velocemente con i componenti nutrienti e con l’ossigeno.

L’applicazione del rimedio dona gli effetti seguenti:

  • fortifica le radici;
  • sveglia i bulbi piliferi dormienti;
  • prolunga la fase della crescita attiva dei capelli;
  • ferma la caduta;
  • disinfetta il cuoio capelluto;
  • favorisce la cicatrizzazione rapida delle lesioni.

In cosmetologia si usa sia l’estratto sia la soluzione alcolica della pianta. Non si devono confondere. L’estratto è un prodotto ad alta concentrazione e contiene molti più principi attivi rispetto all’altro tipo del rimedio.

Indicazioni e controindicazioni

Gli esperti consigliano di usare l’estratto liquido di pepe d’acqua per accelerare la crescita dei capelli e migliorare il loro benessere generale. Inoltre, il rimedio permette di ridurre l’alopecia oppure risolvere completamente il problema. Esso accelera i processi rigenerativi nel derma, combatte contro la microflora patogena.

Tuttavia, non si deve dimenticare che questa pianta è velenosa. Ci sono i casi quando non può essere usata. Secondo il foglio illustrativo le controindicazioni sono seguenti:

  • periodo di gravidanza ed allattamento;
  • cardiopatia ischemica;
  • patologie dei reni e della vescica;
  • intolleranza personale dei componenti del rimedio.

Le persone tendenti ad avere le emicranie devono essere molto prudenti ad applicare questo prodotto. Prima di iniziare la terapia si deve controllare la reazione dell’organismo. Per questo bisogna applicare una piccola quantità dell’infuso o dell’estratto sul polso. Se dopo 40 minuti non si manifesta nessuna reazione negativa, si può iniziare la cura.

Ricetta della tintura madre

Tintura madre al pepe d acqua per capelliIn farmacie ed erboristerie si può acquistare la tintura madre al pepe d’acqua. Però se avete accesso alla materia prima, cioè alla pianta stessa, potete preparare a casa la base per i futuri rimedi curativi:

  1. Prendete la radice oppure i fusti della pianta, possono essere sia freschi che secchi. Lavate bene e tritatene finemente 25 g, disponete in un contenitore non in metallo.
  2. Versateci 100 ml di alcol puro o di vodka, coprite, mettete in un posto buio.
  3. Lasciate in infusione per 14 giorni, mescolate una volta ogni due giorni.

Quando il rimedio sarà pronto, filtratelo accuratamente, versate in una bottiglietta di vetro scuro con il coperchio. Conservate il prodotto in un posto fresco e buio.

Particolarità dell’applicazione

Gli esperti consigliano di utilizzare il rimedio puro oppure aggiungerlo come uno dei componenti delle maschere salutari per capelli. Potete applicare qualche goccia della tintura madre sul cuoio capelluto e massaggiare delicatamente per 5-7 minuti. Dopo di che lavate via i residui. Questo metodo è ottimo per curare la calvizie e la caduta dei capelli.

Dovete sapere che il rimedio ha l’azione essiccante, quindi non si deve applicarlo singolo sulla lunghezza. Alle donne con i capelli disidratati, fragili e danneggiati sono consigliate le maschere con il pepe d’acqua ed altri componenti benefici.

Nell’applicarle prendete in considerazione i consigli seguenti:

  1. Se la ricetta contiene l’olio, dovete prima riscaldare il composto a bagnomaria. Grazie a questo i componenti benefici potranno penetrare più rapidamente i follicoli piliferi.
  2. Per aumentare l’efficienza delle maschere dopo averle applicate mettetevi una cuffietta per la doccia e sopra avvolgete con l’asciugamano.
  3. Non superate e non riducete il tempo di posa indicato nella ricetta.
  4. Lavate via il rimedio con l’acqua tiepida, o meglio fresca. Questo permetterà di chiudere le squame della cuticola, cioè lo strato superiore dei capelli.
  5. Se dovete lavare via i composti all’olio, probabilmente dovrete fare lo shampoo più volte.

Il ciclo della terapia dura 1,5-2 mesi a seconda dello stato iniziale della chioma. Applicate le maschere due volte alla settimana.

Migliori ricette

La combinazione del pepe d’acqua con gli altri componenti benefici permetterà non solo di fermare la caduta dei capelli ma anche risanarli. L’estratto o la tintura madre viene usata come la base per diverse ricette che adesso vediamo più in dettaglio.

Per nutrire e proteggere

Unite un cucchiaio di estratto di pepe d’acqua e di vitamina E liquida. Trattate il derma e la zona delle radici con il composto, lasciate in posa per 15 minuti, lavate via con l’acqua tiepida.

La maschera risulta molto efficace per ricostituire l’equilibrio di vitamine, minerali ed altri componenti salutari nei follicoli e nel cuoio capelluto. Inoltre, la maschera protegge la chioma dall’impatto negativo dell’ambiente esterno, previene la comparsa della canizie e l’invecchiamento dei tessuti precoci.

Per fare i risciacqui

In un litro del decotto di camomilla versate 2 cucchiai di estratto di pepe d’acqua. Utilizzate il liquido finale per l’ultimo risciacquo dei capelli dopo ogni shampoo. Non sciacquate poi via tale rimedio.

La camomilla è famosa per le sue proprietà curative e ricostituenti, e poi in combinazione con il pepe d’acqua essa diventa ancora più efficace. Il composto favorisce la chiusura delle squame dei capelli lasciandoli morbidi e brillanti.

Inoltre, esso ha un’azione lenitiva sul derma, calma l’irritazione ed accelera la cicatrizzazione delle piccole lesioni.

Per fortificare le radici

Unite 2 cucchiai di olio di ricino tiepido e 3 cucchiai di estratto di pepe d’acqua. Applicate il misto sulle radici e sul cuoio capelluto, sul resto della lunghezza stendete solo l’olio.

Coprite la testa con un sacchetto di plastica e l’asciugamano sopra, lasciate in posa per 20 minuti, lavate via usando lo shampoo.

In questa ricetta l’effetto del pepe d’acqua si rinforza ancora grazie all’olio di ricino. I principi attivi penetrano i follicoli ed attivano il metabolismo all’interno di essi accelerando la crescita.

Inoltre, l’olio ripara le ciocche danneggiate su tutta la loro lunghezza. Applicato regolarmente il rimedio rende l’acconciatura più folta e voluminosa.

Conclusioni

Il pepe d’acqua è ottimo per combattere il problema della caduta dei capelli e perfino alopecia. L’estratto e la tintura madre vengono usati più spesso per preparare i composti curativi grazie alle loro proprietà rigenerative.

Scegliete le ricette più efficaci a base di questo prodotto e godetevi i vostri capelli belli e folti.