Shampoo contro i pidocchi e lendini: come scegliere e applicare

Per fortuna oggi il problema dei pidocchi e lendini non è così grave come qualche tempo fa. Tuttavia, di tanto in tanto questi insetti tenaci appaiono nei luoghi pubblici e nelle strutture per bambini. Non è molto difficile sbarazzarsene usando i rimedi moderni, anche se senza dubbio, la pediculosi è una malattia particolarmente sgradevole. Il primo prodotto da prendere in considerazione è uno shampoo contro i pidocchi e lendini.

Varietà e particolarità dei pidocchi

I pidocchi sono gli insetti minusoli che si sono adattati a vivere sul corpo umano. Si stabiliscono sulle aree della cute coperte dal pelo e si alimentano con il sangue. Nei capelli essi depositano le uova che si chiamano lendini e li fissano con un composto specifico appiccicoso. Poi ne escono gli insetti nuovi.

Esistono tre tipi dei pidocchi:

  • del capo – abitano solamente sul cuoio capelluto e nei capelli;
  • del pube – preferiscono il pelo più ispido, quindi possono vivere sul pube, petto maschile, inguine;
  • del corpo – prefersicono di covare negli indumenti, però per nutrirsi e moltiplicarsi si spostano sul corpo umano.

[youtube]https://youtu.be/WXfEaqeZ3lQ[/youtube]

Al posto delle punture dei pidocchi rimangono i segni che provocano un forte prurito ed irritazione della pelle. In particolare sono i bambini piccoli che si grattano di più la testa visto che non sono ancora capaci di controllare le proprie azioni. Se i parassiti non vengono sterminati, la testa finirà per coprirsi delle micro ferite che imputridiranno nel caso di un’infezione.

I giovani insetti escono dai lendini dopo circa una settimana e possiedono tutte le qualità di quelli adulti. La longevità media di un pidocchio è 21 giorni. In questo periodo essi riescono a depositare qualche decina di uova.

Per questo motivo la pediculosi si sviluppa così rapidamente e dopo un paio di settimane pochi insetti che sono finiti sulla testa di una persona formano una intera colonia.

Metodi di sterminio

È impossibile sbarazzarsi dei pidocchi manualmente. Non è un compito fattibile catturare tutti gli insetti, in quanto essi si muovono velocemente e si nascondono bene. Perciò si deve ricorrere al trattamento chimico della testa e delle altre zone pilifere oppure sterminare i parassiti usando i metodi popolari.

I lendini risultano estremamente resistenti agli impatti diversi. Alcune sostanze, però, sono in grado di distruggere il guscio robusto dell’uovo e uccidere la ninfa all’interno, tuttavia, poi i lendini sono difficilissimi da staccare dalla superficie del capello. Dopo il trattamento della chioma bisognerà sempre pettinarli via con un pettine a denti fitti.

Shampoo contro i pidocchi

In farmacia si trovano diversi rimedi contro i pidocchi, quali spray, pomate, shampoo. Rispetto agli altri farmaci lo shampoo è il prodotto più facile da applicare. Però la sua efficacia non è molto alta.

È consigliato l’uso  dello shampoo nelle fasi iniziali della malattia: per sterminare una piccola quantità degli insetti oppure ai fini della prevenzione.

Principio del funzionamento

Shampoo contro i pidocchi e lendini: come scegliere e applicareI metodi del funzionamento degli shampoo contro i pidocchi sono diversi. Tutto dipende dalla sua composizione e dal principio attivo. S’intende che il rimedio aiuta solamente contro i pidocchi del capo. Per curare la pediculosi del pube bisogna usare gli spray e le pomate. Nel caso dei pidocchi del corpo si devono desinfettare anche tutti gli indumenti e gli armadi.

I parassiti vengono sterminati grazie all’azione paralizzante dei componenti chimici tossici a seguito della quale il pidocchio non si può muovere più e muore di fame. Tali shampoo sono i più efficaci, però possono provocare anche una reazione allergica ed hanno alcune controindicazioni.

I rimedi più delicati sono gli oli organici ed inorganici che ostruiscono le loro cavità respiratorie situate sui lati del corpo dell’insetto impedendo così l’accesso dell’ossigeno. I pidocchi muoiono asfissiati. Esistono anche i prodotti dall’azione mista, sia chimica che fisica.

Marchi migliori

In mezzo alla ricca varietà degli shampoo contro la pediculosi si possono trovare alcuni prodotti veramente efficaci. Anche se ciascuno avrà delle recensioni sia positive che negative. Il risultato della cura è particolarmente condizionato da quanto grave è lo stato del paziente e come vengono rispettate le istruzioni dell’uso.

  1. “Aftir”. Uno shampoo con le proprietà antisettiche potenti, il cui principio attivo è il malathion. È adatto sia per i bambini sia per gli adulti. Non ha un odore forte, calma rapidamente la pelle irritata, cicatrizza le ferite e la pelle grattata. Stermina pidocchi e lendini.
  2. “Paranix”. Un rimedio a base di oli che uccide gli insetti vivi e facilita l’eliminazione dei lendini con il pettine. Esso non irrita la pelle così tanto come alcuni altri shampoo, però bisogna lasciarlo in posa per almeno 20-30 minuti. Gli svantaggi sono: un costo abbastanza alto e una pellicola oleosa che rimane sui capelli e cuoio capelluto.
  3. “Nix”. Uno degli shampoo per bambini più sicuri ed innocui contro i pidocchi e lendini, visto che contiene solo 1% di permetrina. Può essere applicato anche sui neonati dai 6 mesi in su (con prudenza, però!). Tuttavia, a causa di basso contenuto del principio attivo il rimedio non uccide gli insetti dentro le uova, quindi bisogna pettinarle via molto accuratamente.

Se dopo tre applicazioni di 1-2 tipi dello shampoo antipediculosi non siete riusciti a sbarazzarvi dei pidocchi, sarete costretti ad usare i prodotti più efficaci, quali gli spray oppure le pomate. L’utilizzo frequente degli shampoo contro i pidocchi è vietato.

Modalità d’uso

Le regole dell’applicazione di tali rimedi, ovviamente, si distinguono da quelle per gli shampoo normali. Studiate attentamente le istruzioni incluse in ogni confezione. Esse possono variare, però il procedimento per tutti i prodotti è più o meno il seguente:

  • Shampoo contro i pidocchi e lendiniLavate accuratamente i capelli con il vostro shampoo, asciugatevi e pettinatevi.
  • Misurate la quantità indicata sul foglio illustrativo dello shampoo contro i pidocchi.
  • Mettetevi i guanti e spalmatelo sui capelli e sul cuoio capelluto in modo uniforme e massaggiate leggermente.
  • Avvolgete la testa con il cellophane ed aspettate il tempo necessario.
  • Coprite le spalle con un lenzuolo e pettinate via tutti gli insetti morti con un pettine a denti fitti.
  • Togliete con le mani i lendini rimanenti ed esaminate di nuovo la testa.
  • Lavate via lo shampoo con abbondante acqua tiepida.
  • Fatevi un altro shampoo detergente per eliminare i residui del prodotto curativo dalla pelle e dai capelli.
  • Sciacquate la chioma con l’aceto diluito nell’acqua a metà oppure con la soluzione al 2% dell’acido citrico. Questi liquidi sciolgono la colla con cui i lendini si fissano sui capelli.
  • Dopo che i capelli si asciugano pettinatevi ancora una volta con un pettine a denti sottili.

Per 3-4 giorni successivi dovete esaminare lo stato dei capelli per assicurarvi che non siano apparsi i nuovi insetti. Se avete scoperto di nuovo i pidocchi, ripetete la cura con lo shampoo.

Di solito ci si può sbarazzare del problema già dopo 2-3 sedute. Però se lo shampoo non ha funzionato, dovete provarne un altro.

Dopo il trattamento

Anche se il trattamento vi ha aiutato, dopo circa 2 settimane ai fini della prevenzione è obbligatorio effettuare un altro lavaggio con lo shampoo contro pidocchi e lendini. Se almeno alcuni insetti e lendini sono sopravissuti, entro questo periodo la pediculosi ritornerà.

Per prevenire il contagio della malattia, dovete applicare uno shampoo antipediculosi anche quando è stato scoperto la presenza dei pidocchi nei luoghi pubblici che avete frequentato recentemente, quali la piscina, palestra, istituti d’istruzione oppure istituzioni per bambini.

Se un bambino ha contratto la pediculosi, tutti i membri della sua famiglia si devono fare lo shampoo antipidocchi per prevenire la diffusione di questa malattia sgradevole.

Norme di sicurezza

Praticamente tutti gli shampoo efficaci contro i pidocchi e lendini contengono i farmaci oppure le sostanze tossiche. Per questo i prodotti sono vietati per le donne in gravidanza e nel periodo di allattamento, per i bambini piccoli (meno di 3 anni), per coloro che soffrono di asma bronchiale, ipertensione polmonare, o tendono ad avere le reazioni allergiche.

Anche se tal rimedio può provocare un’allergia in qualsiasi persona, quindi prima del trattamento è consigliabile fare un test di prova allergica.

È importante anche rispettare le misure precauzionali seguenti:

  • evitate il contatto dello shampoo con gli occhi, la bocca, le mucose e le vie respiratorie;
  • usando lo shampoo, proteggete le mani con i guanti di gomma o di cellophane;
  • non vi asciugate con il phon dopo aver applicato lo shampoo, esso potrebbe contenere dei componenti facilmente infiammabili;
  • non lo lasciate in posa per più tempo di quello indicato sul foglio illustrativo;
  • non uscite dal bagno e non mangiate con lo shampoo in testa affinché non sia totalmente lavato via.

È obbligatorio conservare lo shampoo in una confezione sigillata fuori dalla portata dei bambini. Il prodotto provocherà un’intossicazione fortissima nei bambini.

Prevenzione della pediculosi

Anche se non è difficile sbarazzarsi dalla pediculosi usando gli shampoo efficaci, questa procedura non è molto piacevole. Per questo sarà meglio cercare di fare di tutto per non contrarre la malattia. Vi aiuteranno le seguenti misure preventive che molti disprezzano:

  • non usate le spazzole, i pettini ed i cappelli delle altre persone;
  • rispettate le regole dell’igiene personale ed insegnatele ai bambini;
  • quando prendete una camera in albergo, esaminate accuratamente il letto e gli armadi;
  • controllate regolarmente i capelli di tutti i membri della famiglia, se c’è un bambino che frequenta la scuola o l’asilo.

[youtube]https://youtu.be/cxgZNk3LpSs[/youtube]

Se avete scoperto i pidocchi, iniziate subito la terapia. Dopo aver trattato la chioma è consigliabile portare in lavanderia oppure mettere a lavaggio a temperature alte i vestiti e la biancheria del letto della persona che ha avuto la pediculosi.

Se trovate i pidocchi nel bambino è molto importante informare immediatamente la scuola che lui frequenta. Altrimenti la pediculosi continuerà a diffondersi.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.