I benefici e la varietà della maschere per capelli all’olio di bardana

L’effetto della cura dei capelli a casa con i rimedi popolari è paragonabile a quello dei prodotti cosmetici professionali. Uno degli ingredienti utilizzati nelle ricette più spesso è l’olio di bardana. Esso viene estratto dalle radici di lappola. Il prodotto ha un impatto benefico sia sulla capigliatura che sul cuoio capelluto. Adesso vediamo perché una maschera alla bardana è così salutare per i capelli, come prepararla ed applicarla.

Formula dell’olio

Per preparare le maschere si possono utilizzare le radici essiccate di lappola, però la quantità più grande delle sostanze benefiche si trova proprio nell’olio che ne viene estratto. La composizione è ricca di vitamine ed altri componenti biologicamente attivi che sono in grado di riparare i capelli più trascurati e rovinati.

L’efficacia del prodotto è garantita dagli elementi seguenti che ne fanno parte:

  • vitamina А, С, Е e del gruppo В;
  • ferro, calcio, cromo;
  • acidi grassi insaturi;
  • flavonoidi;
  • inulina.

[youtube]https://youtu.be/mfLK3JTcifc[/youtube]

Azione

L’applicazione delle maschere all’olio di bardana sarà indicata per le ragazze che sognano di far crescere una chioma lunga e folta.

I componenti del prodotto penetrano gli strati profondi dei capelli e del cuoio capelluto, riparano le strutture danneggiate e svegliano i follicoli dormienti. Applicato regolarmente l’olio dona l’effetto sia curativo che cosmetologico.

I rimedi donano i risultati seguenti:

  • si ferma la caduta dei capelli;
  • si accelera la crescita;
  • viene eliminata la forfora, l’irritazione e il prurito dal cuoio capelluto;
  • le ciocche diventano più forti ed elastiche, meno fragili;
  • i capelli saranno più resistenti all’impatto negativo dei fattori esterni (raggi UV, gelo, asciugatura con il phon, etc.);
  • le punte saranno più uniformi ed elastiche, non si spezzeranno più;
  • si fortificano le radici.

Indicazioni

 L’olio di bardana è adatto per la cura e la prevenzione dei problemi dei capelli, esso è ottimo per combattere contro l’alopecia nella fase iniziale.

I benefici e la varietà della maschere per capelli all’olio di bardanaPerò, prendete in considerazione il fatto che l’olio non può essere applicato singolarmente, in quanto serve una terapia complessa per curare la malattia. In più sarà molto benefico fare le maschere alla bardana se volete rafforzare la chioma oppure ripararla.

Qui sotto troverete l’elenco delle indicazioni per l’uso del rimedio:

  • la crescita rallentata o ferma dei capelli;
  • i danni gravi a causa delle colorazioni frequenti o della permanente;
  • la secchezza e fragilità eccessiva provocata dagli styling a caldo;
  • una chioma priva di brillantezza ed elasticità;
  • forfora e seborrea;
  • carenza di vitamine;
  • vari disturbi causati dai corsi di somministrazione dei farmaci potenti.

Controindicazioni ed avvertenze

Si può trattare una chioma di qualsiasi tipo con le maschere alla bardana, esse sono universali. Però dovete prima assicurarvi che non abbiate una reazione allergica per il decotto o per l’olio. Per evitare gli eventuali problemi prima di iniziare la terapia fatevi il test di prova allergica.

Applicate un paio di gocce del prodotto sul polso o sulla parte interna del gomito ed aspettate mezz’ora. Se dopo non vi sono nè arrossamenti, nè eruzioni, prurito oppure qualunque tipo di fastidio, potete proseguire la cura.

Inoltre, dovete considerare anche le altre misure precauzionali:

  1. La presenza dei componenti supplementari, quali i profumi sintetici, conservanti, etc. può essere pericolosa per le persone con il cuoio capelluto eccessivamente sensibile. Leggete attentamente l’etichetta prima dell’acquisto.
  2. Nel periodo della gravidanza dovete pure evitare le sostanze chimiche nei prodotti cosmetici. L’organismo della futura mamma può reagire male.
  3. Non si deve applicare l’olio di bardana nei i bambini di età inferiore a 5 anni, in quanto hanno ancora i capelli temporanei. Dopo quest’età si può utilizzare tranquillamente per la cura.

Regole dell’applicazione

Le maschere alla bardana donano degli ottimi risultati, ciò è confermato da tantissime recensioni dei consumatori.

Maschere per capelli all’olio di bardana

Per ottenere il miglior effetto senza alcun danno per la salute, occorre sapere come applicare correttamente i composti. Per questo dovete rispettare le regole seguenti:

  • Applicate l’olio o le maschere sui capelli sporchi prima di farvi lo shampoo. Per iniziare riscaldate il prodotto a bagnomaria. Se la ricetta contiene le uova oppure gli oli essenziali, la base deve essere della temperatura ambiente.
  • Per rinforzare l’effetto curativo dopo aver applicato il rimedio mettetevi una cuffietta di polietilene e sopra avvolgete la testa con l’asciugamano tiepido. Grazie a questo i principi attivi riusciranno a penetrare meglio il cuoio capelluto e la chioma.
  • Il tempo di posa dipende dalla ricetta. È raro quando si può lasciare una maschera alla bardana per tutta la notte, in generale si deve lavare via dopo 1-2 ore. Se la ricetta prevede l’utilizzo della senape in polvere, del peperoncino, alcol o qualsiasi altro ingrediente irritante, il tempo di posa non deve superare 30 minuti.
  • Durante il corso della terapia applicate le maschere 2-3 volte alla settimana, se i capelli sono tendenti all’unto – 1 volta alla settimana.
  • La cura intensiva deve durare 1,5 mese, dopo di che fate 2 settimane di pausa. Ai fini della prevenzione sarà sufficiente applicare una maschera ogni 2 settimane.
  • Spalmate il rimedio sulle radici e sulla lunghezza con un pennello speciale. Quindi massaggiate il derma con le dita per 5-7 minuti e pettinatevi bene per favorire la distribuzione uniforme del composto.
  • Sarà parecchio impegnativo lavare via i residui della maschera. Applicate direttamente la schiuma dello shampoo sui capelli, massaggiate bene e solo dopo questo mettetevi sotto l’acqua corrente. Se lasciate il rimedio in posa per la notte, l’indomani mattina utilizzate uno shampoo per i capelli grassi, lo dovrete applicare 2-3 volte.
  • Non usate troppo olio, questo non aumenterà l’effetto della procedura. Per una lunghezza media sarà sufficiente un cucchiao del prodotto.

Ricette efficaci

Il metodo più semplice della cura è l’applicazione dell’olio naturale puro. Prima bisogna riscaldarlo fino alla temperatura corporea, poi massaggiarlo nelle radici con i polpastrelli ed alla fine spalmare sulla lunghezza. Dopo 2 ore il rimedio va lavato via con acqua tiepida e shampoo.

Non si deve usare il phon per asciugare la chioma, esso diminuirà l’efficacia della maschera, quindi sarà meglio rinviare il suo utilizzo fino alla ricostituzione completa.

Esistono anche tantissime ricette delle maschere a più componenti ed i decotti per i risciacqui, alcune delle quali potete trovare qui sotto.

Contro la calvizie

In un contenitore di vetro unite 2 cucchiai di olio di bardana e la stessa quantità di spremuta di limone e di miele. Ponete il misto a bagnomaria e riscaldate fino a quando tutti i componenti si mischiano. Raffreddate il composto, aggiungete 2 tuorli d’uovo, mescolate bene. Applicate sul cuoio capelluto e sulla chioma prestando particolare attenzione alle radici. Dopo 2 ore lavate via con l’acqua non calda perché le uova non coagulino.

Questo rimedio aiuterà a fermare la calvizie dei capelli e sveglierà i follicoli dormienti. Esso accelera la circolazione del sangue nel cuoio capelluto ed i processi metabolici e favorisce l’accesso dell’ossigeno nelle cellule. Inoltre, la chioma viene ricostituita su tutta la lunghezza diventando più morbida, lucida e disciplinata.

Come fare una maschera con olio di bardana per capelli

Per stimolare la crescita

In questa ricetta si usa il decotto delle radici della lappola, anzichè l’olio. Il decotto ha una consistenza più leggera e possiede tutte le proprietà benefiche del prodotto pronto.

Innanzitutto, macinate 2 cucchiai delle radici secche, versateci un bicchiere dell’acqua bollente e ponete a fuoco lento. Lasciatelo cuocere per 15 minuti, dopo di che chiudete il coperchio e lasciate in infusione fino a quando il liquido si raffredda completamente.

Massaggiatelo sulle radici e sul cuoio capelluto dopo esservi fatta lo shampoo, esso non deve essere lavato via. Si può usare lo stesso decotto per sciacquare le ciocche.

Contro la forfora

Il composto è molto facile. Unite un cucchiaio di olio di bardana ed un cucchiaino di succo di aloe. Prima applicate la maschera sulle radici e cuoio capelluto e poi spargete il resto sulla lunghezza. Il tempo di posa è almeno 2 ore, volendo si può lasciare per tutta la notte.

Il misto nutriente ed idratante dona dei risultati positivi già dopo la prima settimana dell’applicazione regolare.

Questo è un ottimo rimedio per combattere la seborrea. Esso idrata il derma, combatte i funghi e i batteri, purifica i pori, regola il funzionamento delle ghiandole sebacee.

Nutrizione intensiva

Le maschere con tanti ingredienti aiutano a nutrire i capelli gravemente danneggiati con le sostanze benefiche. I componenti si rafforzano a vicenda e donano un risultato meraviglioso.

Prendete un cucchiaio degli oli seguenti: di bardana, di ricino e di olivello spinoso, riscaldate a bagnomaria. Massaggiate il misto con i polpastrelli sul cuoio capelluto, spalmate il resto sulla chioma. Dopo 2 ore lavate la maschera via, volendo si può lasciare per tutta la notte.

Già dopo 2 settimane vedrete i cambiamenti: i capelli diventano più elastici e lucidi, non si rompono e non cadono, lungo la linea dell’attaccatura si vedono dei nuovi capelli.

Laminazione

Questa ricetta permette di riparare velocemente i capelli secchi e fragili. Su un cucchiaio di gelatina versate 3 cucchiai di acqua, lasciate in infusione. Quando i granuli si gonfiano, aggiungete un cucchiaino di olio di bardana e mettete il misto a bagnomaria. State attente a non farlo bollire, invece tutti i componenti si devono unire fino ad ottenere un composto omogeneo.

Applicate la maschera partendo 1,5 cm dalle radici, lavate via dopo un’ora. I capelli riceveranno un ottimo nutrimento, e la gelatina creerà intorno a loro una pellicola lucida protettiva che previene gli eventuali danneggiamenti.

Per fortificare

L’impatto negativo dell’ambiente esterno può essere una causa delle radici deboli. Se avete affrontato questo problema, potete risolverlo usando il metodo seguente.

Prendete un tuorlo d’uovo, unitelo con un cucchiaio di olio di bardana e di infuso al peperoncino. Applicate prima sulle radici e sul derma e poi sulla lunghezza e sulle punte. il tempo di posa non deve superare mezz’ora, dopo questo lavate via i residui del prodotto.

[youtube]https://youtu.be/vRBoIbzzU3M[/youtube]

La maschera è vietata se sul cuoio capelluto ci sono delle lesioni, graffi, microferite.

Facciamo il resoconto

La radice della lappola possiede tantissime proprietà curative, perciò viene usata spesso nei rimedi della medicina popolare. L’impatto complesso sul cuoio capelluto e sulla chioma aiuta a risolvere diversi problemi. Si può usare sia il decotto della pianta sia l’olio di bardana. Esistono tantissime ricette, ciascuna è pensata per ottenere un determinato risultato, ne potete trovare una che sarà perfettamente adatta proprio per i vostri capelli e le vostre esigenze.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.