Maschera per capelli anti crespo – varietà e ricette

Sicuramente avete notato che ci sono molte persone la cui chioma appare come una leggera nuvola intorno al loro volto. A volte hanno un look carino, però più spesso tali capelli sembrano spettinati e la donna trascurata. E soltanto coloro che combattono con questo tipo di capigliatura sanno bene quello che significa domare i capelli ribelli e donare loro un aspetto bello ordinato. Le maschere per i capelli ad effetto anti crespo saranno di grande aiuto.

Cause del problema

Crespo per capelliPer capire come domare una chioma ribelle, dobbiamo prima studiare le cause che provocano l’effetto crespo e l’impossibilità di disciplinare definitivamente i capelli, ce ne sono parecchie e con alcune non si può fare proprio niente.

  • Predisposizione genetica. I genitori con i capelli leggeri e crespi molto probabilmente passeranno questa caratteristica anche ai loro figli, in quanto il capello riccio domina su quello liscio. In questo caso non esiste un metodo per modificare il fattore ereditario. Quindi bisogna solamente farsi i tagli giusti che potranno attenuare l’effetto crespo.
  • Carenza d’acqua. Anzi la sua distribuzione non uniforme lungo la struttura del fusto del capello. Di conseguenza esso perde il suo aspetto liscio e la chioma diventa crespa e ribelle.
  • In particolare, indossare i cappelli per tanto tempo nei mesi freddi. Di seguito, si accumula l’elettricità statica ed i capelli praticamente si gonfiano intorno alla testa.
  • Styling a caldo e phon. Provocano la disidratazione. E poi rendono il capello poroso, quindi esso non è più docile al pettine ed allo styling, oltre a diventare estremamente fragile.
  • Pettini e spazzole di qualità bassa. Sono gli strumenti di plastica o metallo. Essi pure causano l’accumulo dell’elettricità statica. Inoltre, tirano i capelli dando all’acconciatura il look troppo trascurato.
  • Danni chimici. A causa delle colorazioni con le tinte all’ammoniaca e dopo la permanente. Queste procedure sollevano le squame di cheratina che non tornano poi tutte ai loro posti. I capelli diventano crespi ed indisciplinati.

Alcune si lamentano che la chioma si gonfia subito dopo il lavaggio. In tale caso bisogna semplicemente cambiare lo shampoo e non strofinare la chioma con l’asciugamano troppo intensamente.

Cosa fare?

Non si possono ottenere i risultati efficienti dall’azione delle maschere se non vanno prima risolti i problemi che hanno causato l’effetto crespo. Questo sarà il vostro primo compito. Seguite questi consigli degli esperti:

  • Se dovete stare per tanto tempo in una stanza con l’aria condizionata o termosifoni accesi, munitevi di un umidificatore dell’aria oppure almeno vaschette con l’acqua.
  • Riducete al minimo o meglio rinunciate completamente all’uso degli strumenti per lo styling a caldo e phon. Se è impossibile, optate per i dispositivi con la funzione della ionizzazione.
  • Cercate di non indossare i vestiti e copricapi sintetici.
  • Utilizzate solamente i pettini e le spazzole di qualità alta, meglio con le setole naturali o miste oppure costruiti in materiali eco, quali il corno, il legno ecc.
  • Se i capelli comunque si elettrizzano, trattateli qualche volta con uno spray.
  • Non utilizzate gli shampoo volumizzanti, essi solo peggioreranno la situazione.
  • Dopo ogni shampoo applicate un balsamo o conditioner idratante o lisciante.
  • Almeno due volte all’anno somministrate gli integratori multivitaminici speciali per rinforzare e nutrire la chioma.

È pure molto importante seguire una dieta sana ed equilibrata. Per avere i capelli forti e spessi, la vostra alimentazione deve includere i semi, le noci, i pesci grassi, fegato, i prodotti lattici, cereali, verdura e frutta fresca.

Maschere anti crespo

Certamente per combattere contro i capelli crespi ed elettrizzati servono per forza le maschere buone. Ognuna deve decidere per sé quali maschere usare: quelle professionali o preparate a casa secondo le ricette popolari. Tutti e due gruppi dei rimedi hanno i loro pro e contro.

Le maschere commerciali danno l’effetto più rapido, però la loro formula è piena di elementi chimici. I rimedi fai da te hanno l’azione più lenta rispetto a quelli commerciali, però in compenso hanno un’ottima azione rinforzante. Un altro fattore importante è il prezzo, spesso molto alto nei prodotti dei marchi conosciuti.

Commerciali

In commercio si trova una scelta abbastanza ampia delle maschere all’effetto anti crespo. Di solito sono denominati prodotti leviganti. Senza dubbio, essi non potranno domare i ricci minuscoli, però almeno disciplineranno le ciocche mosse ribelli.

Ecco alcuni esempi dei prodotti migliori:

  1. Londa Professional “Sleek Smoother”LondaProfessional “Sleek Smoother”. Una maschera leggera a base degli oli di germi di grano e di avocado. Essa ha il basso consumo, si distribuisce facilmente sui capelli ed è molto efficace ad idratarli. Include anche i componenti di alta tecnologia che hanno l’effetto di ionizzazione sulla chioma grazie al quale si cancella praticamente tutta l’elettricità statica. Il prodotto non costa poco, però se acquistate direttamente il barattolo grande, potete risparmiare tanto.
  2. Moroccanoil “Smooth Collection”. È una intera linea dei prodotti cosmetici che si rafforzano l’azione a vicenda, tra i quali c’è una maschera ad effetto anti crespo. La loro particolarità principale è un complesso di aminoacidi patentato che ricostruisce dall’interno la struttura danneggiata. I capelli rimangono brillanti e levigati anche il giorno dopo dell’applicazione della maschera senza essere appesantiti.
  3. Wella Professionals “Enrich”. Una crema ricca senza risciacquo che può sostituire una maschera. Essa ha una formula più leggera ed è in grado di levigare perfettamente la chioma e garantirle una facile pettinabilità. Si può applicare il prodotto prima della piega o al suo posto.
  4. Paul Mitchell “Smoothing”. Un’altra intera linea dei prodotti professionali molto efficaci per i capelli crespi che include lo shampoo, balsamo e maschera. Il suo gran pregio è la presenza dei componenti che regalano alla chioma la protezione contro i raggi UV e le aggressioni esterne durante tutto il giorno. Il costo è abbastanza alto, però il consumo sarà basso.

Certamente qui non finisce la scelta delle maschere anti crespo per i capelli che si possono trovare in commercio oggi. Ci sono anche gli altri prodotti, quindi bisognerà provarne alcuni per trovare il migliore per voi. Per cui se avete la possibilità di prendere i campioncini, provateli prima.

Casalinghe

Esistono tantissime ricette per le maschere per i capelli fai da te. La maggior parte ha l’effetto cumulativo, per cui non aspettate qualche risultato miracoloso già dopo la prima procedura. Un gran vantaggio di tali rimedi è la formula assolutamente naturale e la possibilità, volendo, di  modificare gli ingredienti. Ma a coloro che non sono ancora esperte nella cosmetologia popolare è consigliato utilizzare le ricette approvate ed affidabili.Maschere anti crespo casalinghe

1. Al miele

Il miele è un ingrediente particolare visto che è in grado di penetrare profondamente i capelli danneggiati e rifornire le radici con il nutrimento completo. Esso contiene più di 200 composti organici benefici. Il prodotto rivela in modo migliore le sue proprietà curative in combinazione con la polpa o succo di aloe che possiede delle potentissime proprietà idratanti e protettive.

Unite due cucchiai di miele liquido intiepidito a bagnomaria con un cucchiaio di succo o polpa di aloe ed applicate il misto sulle radici con un pennello. Massaggiate per due minuti e quindi stendete sulla lunghezza con il pettine a denti radi. Coprite la testa e lasciate la maschera in posa fino a due ore, alla fine lavatela via con l’acqua tiepida e un po’ di shampoo.

2. Alla cipolla

È un rimedio perfetto non solo per togliere l’effetto crespo ma anche per stimolare la crescita ed arrestare la caduta dei capelli. Molte si preoccupano che l’odore forte della cipolla rimarrà per tanto tempo sulla chioma. Per evitarlo grattugiate una cipolla grande sulla grattugia piccola e versate un cucchiaino di aceto di mele.

Dopo 15-20 minuti spremete il succo attraverso la garza, unite con un cucchiaio di miele e la stessa quantità di kefir. Inzuppate bene le ciocche. Per i capelli lunghi aumentate le dosi rispettando sempre le proporzioni.  

Lasciate agire per 15-20 minuti, lavate via con l’acqua fresca e un po’ di shampoo.

3. All’olio

Le maschere all’olio sono molto efficaci contro la secchezza dei capelli. Però esse possono ostruire i pori, per cui è consigliato applicarle partendo dalla distanza di 2-3 cm dalle radici. Potete usare qualsiasi olio naturale, quali di:

  • bardana;
  • lino;
  • cocco;
  • sesamo;
  • germe di grano;
  • jojoba ecc.

Riscaldate prima l’olio a bagnomaria fino a 40-45оС.

Volendo potete aggiungere il miele, gli oli essenziali (di rosmarino, chiodi di garofano, cannella, camomilla, limone, ecc.) ed un cucchiaino di olio di ricino. È pure molto importante avvolgere bene la testa per tenere la maschera al caldo, anche se vi fate il trattamento in estate. Solo in questo modo i componenti possono penetrare in profondità, anziché rimanere semplicemente sulla cuticola.

Sui capelli gravemente danneggiati potete lasciare l’impacco all’olio anche per tutta la notte. Ai fini della prevenzione sarà sufficiente anche il tempo di posa dai 30 minuti ad un’ora.

4. Alla panna

Un ottimo rimedio per i capelli secchi, fini, fragili e schiariti. Ha un leggero effetto schiarente. Utilizzato regolarmente permette di togliere la sfumatura gialla fastidiosa dalla chioma decolorata. L’acido lattico idrata la cute ed i capelli, mentre il grasso avvolge ogni capello in un film finissimo levigandolo e disciplinandolo.

È consigliato utilizzare la panna di casa oppure quella buona da supermercato. Prendetene 50 ml ed unite con un cucchiaio di miele liquido, un cucchiaino di glicerina e di olio di ricino.

La maschera fa fatica a lavarsi via. Probabilmente sarete costrette a ripetere lo shampoo 2-3 volte. In compenso, il rimedio è in grado di rivitalizzare perfino i capelli simili a paglia.

5. All’uovo

L’uovo sui capelli può essere utilizzato al posto dello shampoo. Come un ingrediente delle maschere esso è particolarmente benefico, in quanto contiene la lecitina che nutre intensamente le radici e ripara le membrane cellulari. C’è pure tanta vitamina A che regola l’attività delle ghiandole sebacee. Per questo le maschere all’uovo apportano benefici ai capelli di tutti i tipi.

Sbattete bene un uovo, aggiungete un cucchiaino di: cannella in polvere, miele e olio di avocado. Questa ricetta è pensata per nutrire la chioma, idratarla ed accelerare la circolazione sottocutanea del sangue. Se viene applicata regolarmente, è in grado di arrestare la caduta ed accelerare la crescita dei capelli.

Lasciate la maschera agireLasciate la maschera agire per 30-60 minuti, quindi lavate via con l’acqua fresca per evitare che l’albume d’uovo coaguli. Sciacquate la chioma con l’acqua acidificata con il succo di limone, sempre a temperatura bassa.

Facciamo il resoconto

Secondo le opinioni della maggioranza delle donne, una maschera per i capelli crespi è veramente efficace. Però dovete essere pronte ad utilizzarla regolarmente, soprattutto se c’è una causa genetica. Quelle commerciali sono certamente più comode. Però se dovete applicare le maschere frequentemente, allora è consigliato optare per i rimedi fai da te.

Se non riuscite a domare i capelli ricci e ribelli con le maschere, pensate ai trattamenti professionali, come quello alla cheratina o illuminante. Certamente essi non apportano tanti benefici e creeranno un effetto solamente visivo e relativamente breve. Però almeno per un paio di mesi non dovrete pensare alla messa in piega complicata ed altri tentativi per domare la vostra chioma crespa e ribelle.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.