Ossigenoterapia per capelli: tipi e particolarità

Purtroppo, i problemi con i capelli non è un fenomeno raro. La maggior parte di questi problemi possono essere risolti grazie alla cura corretta o al frequento utilizzo delle maschere, quelle professionali o fatte in casa a base di estratti vegetali, miele, oli essenziali ecc. Tuttavia, esistono problemi difficili da combattere. Si tratta dell’alopecia, della crescita lenta dei capelli o delle malattie dermatologiche. In questi casi l’ossigenoterapia è una soluzione molto efficace.

Proprietà dell’ozono

L’ozono è una molecola triatomica dell’ossigeno e, conseguentemente, è 1,5 volte più pesante e più densa di quella biatomica. Questo composto di molecole risulta molto fragile e si forma in natura mediante azione delle scariche elettriche atmosferiche (i lampi) e ha un odore distintivo forte. L’ozono può essere prodotto artificialmente per mezzo di tensioni elettriche che attraversano l’aria ambiente. È il principio di funzionamento del dispositivo terapeutico Darsonval. L’ozono liquido è di colore blu però ad alte concentrazioni la sostanza diventa indaco.

L’ozono fu scoperto solo alla fine del secolo XVII. La sua proprietà di “cedere” facilmente una molecola fu estesamente usata nei processi manifatturieri e nella medicina. Attualmente viene usato per disintossicazione e disinfezione. L’ozono stimola il metabolismo e “nutre” il sangue con l’ossigeno, però la concentrazione troppo alta di questa sostanza nell’organismo può causare l’intossicazione o addirittura la morte.

Le iniezioni sottocutanee aumentano la quantità di radicali liberi che potrebbero provocare la crescita delle neoplasie perciò bisogna ricorrere all’ossigenoterapia con consapevolezza.

Indicazioni e vantaggi

Una delle indicazioni principali per l’ossigenoterapia è l’alopecia in qualsiasi forma. In alcuni casi il problema può essere risolta completamente, in presenza dei disagi più gravi, invece, il processo di perdita dei capelli può essere significamente rallentato.

Il trattamento serve per migliorare lo stato dei capelli sottili e privi di vita, accelerare la loro crescita e prevenire i primi capelli bianchi.

Durante l’ossigenoterapia:

  • muore la maggior parte dei microrganismi patogeni presenti sul cuoio capelluto;
  • il cuoio capelluto e le redici vengono nutriti con l’ossigeno;
  • si risvegliano i follicoli dormienti;
  • si accelerano i processi all’interno delle cellule;
  • le cellule si rigenerano più velocemente;
  • viene regolata l’attività delle ghiandole sebacee;
  • si riduce il prurito e l’irritazione della pelle.

Il percorso di trattamenti aiuta a tonificare e ringiovanire il cuoio capelluto rendendo i capelli significamente più forti e voluminosi.

Un vantaggio in più è che l’ossigenoterapia si combina perfettamente con gli altri trattamenti: l’ultrasuono, la mesoterapia o la galvanoterapia. Durante il percorso di ossigenoterapia sottocutanea sono vietati i massaggi a causa delle ferite dopo le iniezioni e del rischio elevato di infezioni.

Tecnica di esecuzione

Esistono tre tecniche di esecuzione dell’ossigenoterapia: effettuare le iniezioni sottocutanee della sostanza liquefatta assicurando in questo modo la stimolazione profonda oppure trattare la cute del cuoio capelluto con l’ozone utilizzando il dispositivo o la cuffia apposita.

Tutte le tecniche hanno vantaggi e svantaggi perciò è meglio consultare un’esperta prima di prendere una decisione da soli.

Iniezioni sottocutanee

L’ossigenoterapia sottocutanea deve essere effettuata esclusivamente da un’esperta qualificata che ha completato i corsi necessari e ha ottenuto il certificato rilasciato da un centro di formazione professionale autorizzato. Chiedete di mostrarvi il certificato al primo appuntamento. Un bravo medico sicuramente comprenderà e rispetterà la richiesta. Se, invece, il medico si trova in imbarazzo si consiglia di cercare un altro specialista.

Ossigenoterapia per capelli: tipi e particolaritàLa procedura viene effettuata con la siringa normale con l’ago sottile oppure tramite la macchinetta che ha una costruzione particolare. La macchinetta risulta più comoda perché permette di regolare la profondità di iniezione e la maggior parte delle estetiste preferiscono di utilizzare quest’ultima.

La macchinetta è costosa che influisce sul prezzo del trattamento. Gli aghi devono essere sterili e monouso e vengono aperti di fronte al cliente.

La procedura si svolge nel modo seguente:

  1. Il paziente viene seduto in una posizione comoda;
  2. I vestiti del paziente vengono ricoperti con un camice monouso oppure con una salvietta, il medico deve indossare i guanti sterili;
  3. I capelli vengono spazzolati e il cuoio capelluto deve essere trattato con antisettico e con anestetico se necessario;
  4. Le iniezioni vengono effettuate su tutta l’area della testa ricoperta dai capelli o in caso dell’alopecia parziale sulle aree selezionate facendo le punture come se seguendo la forma dei quadratini con il perimetro di 1,5 cm circa.
  5. Dopo di che il cuoio capelluto nuovamente viene trattato con antisettico e i capelli vengono spazzolati.

È sconsigliato fare la doccia, la sauna o la lampada, andare in piscina, fare pieghe a temperature calde o utilizzare la lacca fissante almeno nei primi 48 ore dopo il trattamento. Le ferite dopo le punture devono guarire completamente.

Cuffia con rilascio di ozono

È un trattamento indolore che viene eseguito nei saloni di bellezza ed è per niente invasivo; favorisce la crescita dei capelli e migliora lo stato del cuoio capelluto. È consigliato effettuare il percorso di procedure una volta all’anno anche a coloro che non hanno grandi problemi di capelli. Il prezzo del trattamento è relativamente moderato. L’unico svantaggio è che dopo la procedura la piega risulta un po’ rovinata.

Il cliente viene seduto in una poltrona comoda e deve indossare una cuffia ermetica con elastico di ritenzione che rilascia l’ozono liquefatto tramite il tubo a cui è collegata. La concentrazione del gas appena ottiene un livello necessario viene mantenuta automaticamente per tutta la durata del trattamento.

La paziente nel frattempo può rilassarsi, leggere qualcosa o fare due chiacchiere. La procedura non fa male. Si sente solo un po’ di solletico sotto la cute dovuto all’attivazione della circolazione sanguigna.

Ossigenoterapia per capelliLa durata del percorso viene definita in ogni caso individualmente; a seconda dello stato dei capelli e della gravità del problema. Di solito ci vogliono 3-5 sedute ma in alcuni casi ne possono servire anche 15. Le persone che soffrono l’ipertensione o la malattia vascolare devono consultare il medico curante prima di effettuare il trattamento.

Darsonvalizzazione

Il darsonval è un dispositivo semplice e comodo che già da 100 anni circa viene utilizzato a scopo terapeutico e nella cosmesi. Il dispositivo assomiglia un matraccio fatto di vetro riempito con il gas inerte fornito con la maniglia in plastica. Per capelli, invece, esiste uno speciale ugello simile a un pettine. Nel matraccio va mandata una scossa elettrica con la potenza regolabile.

Il trattamento va effettuato sui capelli puliti, asciutti e pettinati. L’estetista mette il pettine perpendicolarmente rispetto al cuoio capelluto e pettina lentamente i capelli su tutta la lunghezza più volte. Grazie all’ossigenoterapia i capelli diventano morbidi, lucenti e ordinati.

Si può acquistare il darsonval e effettuare la procedura a casa. L’odore distintivo di ozono che si forma durante la procedura significa che il trattamento viene eseguito in modo corretto.

Per ottenere l’effetto desiderato bisogna fare un percorso di 10-15 sedute a giorni alterni. Dopo 1-2 mesi di riposo puoi ripetere il trattamento.

Va sottolineato che durante il trattamento con il darsonval i capelli devono essere assolutamente asciutti. Questa è una delle misure di sicurezza più importanti da prendere in considerazione.

Controindicazioni

L’ossigenoterapia sottocutanea ha tante controindicazioni e non è adatta a tutti. Di seguito sono elencate le controindicazioni per l’utilizzo dell’ossigenoterapia sottocutanea:

  • durante la gravidanza e il periodo di allattamento;
  • in presenza delle malattie sistemiche del sangue;
  • scarsa coagulazione del sangue;
  • presenza di tumori e malattie autoimmune;
  • presenza di malattie infettive acute nel corpo;
  • temperatura corporea aumentata;
  • sistema immunitario debole;
  • se ci sono malattie croniche nella fase acuta;
  • gravi patologie cardiovascolari;
  • malattie delle ghiandole endocrine;
  • dopo l’infarto o l’ictus.

Non vanno sottovalutate le intolleranze personali incluse quelle agli anestetici locali se essi vengono utilizzati. La maggior parte delle donna trovano che la procedura non sia molto dolorosa ma tutto dipende dalla soglia del dolore. A volte occorre l’anestesia del cuoio capelluto.

Le iniezioni non possono essere eseguite in presenza delle ferite sul cuoio capelluto poiché esiste un rischio maggiore di infezioni e di infiammazioni. Evitate di fare il trattamento se siete stressati o se avete i sintomi di raffreddore o di febbre.

È sconsigliato fare il trattamento qualche giorno prima e qualche giorno dopo il ciclo. Il periodo migliore per l’ossigenoterapia è la metà del ciclo mestruale.

Tutte le controindicazioni elencate di sopra non riguardano la darsonvalizzazione e l’ossigenoterapia fatta con la cuffia. Inoltre, questo metodo di trattamento del cuoio capelluto aiuta a combattere i disagi gravi come la psoriasi o la dermatite seborroica. Alcuni medici non considerano la gravidanza come una controindicazione dell’ossigenoterapia poiché la scossa elettrica aziona localmente e non entra nel corpo. Ma noi consigliamo comunque di evitare il trattamento durante questo periodo delicato, e soprattutto nel primo e nel terzo semestre.

Recensioni e risultati

La maggior parte dei feedback sull’ossigenoterapia sono positivi. Il trattamento sottocutaneo, certamente, non è molto piacevole ma permette di ottenere il massimo risultato il più veloce possibile perciò vale la pena di sopportare un piccolo disagio per ottenere la salute e la bellezza in cambio. Poi la durata e la qualità del trattamento dipende anche dalla qualificazione del medico. La procedura eseguita da un esperto con l’uso della macchinetta è veloce e quasi indolore. Perciò trovate un po di tempo per leggere le ricezioni sul medico al quale volete affidarvi.

La darsonvalizzazione fatta in casa è un rimedio meno costoso e più semplice per migliorare i capelli. Inoltre, il darsenval ha tanti altri indicazioni per l’uso. È un buon investimento e sarebbe da considerare questo acquisto.

Però se dopo 2-3 percorsi la caduta dei capelli non si ferma bisogna cercare le cause nell’organismo con l’aiuto dei medici qualificati.