Come prendersi cura dei capelli fini e diradati

La natura non regala una chioma bella folta ad ogni donna. Questo riguarda particolarmente coloro che appartengono alla razza europoide. È un fenomeno predisposto geneticamente che purtroppo non può essere modificato da nessun trattamento o rimedio. Tuttavia, è possibile mantenere la salute e la bellezza delle ciocche sottili. Una cura corretta per i capelli fini effettuata a casa permetterà di tenere l’acconciatura sempre curata.

Particolarità dei capelli fini

Il fatto dello spessore insufficiente del capelli incide negativamente non solo sull’aspetto esterno dell’acconciatura, ma anche sulla sua salute. Una chioma di questo tipo ha uno strato protettivo molto fine, quindi è più predisposta al pericolo dell’impatto aggressivo dei fattori esterni. Ha una struttura porosa, quindi viene disidratata facilmente causando la fragilità e secchezza.

È particolarmente difficile prendere cura dei capelli sottili lunghi. A causa della secchezza essi si possono arruffare formando i nodi. Quindi una pettinatura semplice spesso si trasforma in una tortura. Per questo motivo gli stilisti sconsigliano di far crescere la lunghezza se il capello non è abbastanza grosso e forte.

Inoltre, le donne con i capelli fini affrontano gli altri problemi:

  • assenza di volume nella zona delle radici;
  • difficoltà a fare la piega;
  • le ciocche fragili;
  • le radici grasse;
  • la chioma rada;
  • le punte spezzate;
  • caduta intensiva.

Cura corretta

I tricologi consigliano alle donne con i capelli sottili di prestare particolare attenzione alla cura quotidiana. Quest’ultima deve essere corretta e complessa se si vorranno evitare problemi tricologici.

Ci sono dei provvedimenti da prendere per mantenere la salute e la bellezza dell’acconciatura.

Alimentazione

La bellezza dei capelli inizia dall’interno. La vostra alimentazione influenza non solo il vostro fisico ma anche il benessere della chioma, della pelle e delle unghie. Per prendere cura delle ciocche sottili in modo corretto dovete cominciare dai cambiamenti nella vostra dieta che deve essere sana ed equilibrata.

Dovete rinunciare alle diete rigide e rispettare queste regole dell’alimentazione giusta e regolare:

  • Non dovete consumare il cibo fritto, grasso, farinaceo, piccante, salato e dolce. Questi tipi dei pasti favoriscono l’untuosità eccessiva delle radici e provocano lo sbiadimento del colore.
  • La vostra dieta deve essere ricca di erbe, verdure, frutta, noci. Più sostanze benefiche ricevete con il cibo, più attivi saranno i processi metabolici nei follicoli.
  • Aumentate la quantità dei prodotti ad alto contenuto di proteine. Queste ultime sono il materiale principale che costruisce la struttura del capello, esse sono indispensabili per la forza, elasticità e la salute della chioma. Arricchite la vostra dieta con la carne magra, le uova, i prodotti lattici e lattici fermentati, noci, legumi.
  • Gli elementi molto importanti sono Omega-3 e Omega-6, sono gli acidi che il nostro organismo non è in grado di produrre, però sono insostituibili per la salute. Questi componenti si trovano nel pesce, nei frutti di mare, negli oli vegetali naturali.

Bevete tanta acqua pura. Nella norma una persona deve bere almeno 1,5 l di acqua al giorno (escluso il caffè, tè ed altre bevande). In questo caso riuscirete ad evitare la secchezza dei capelli e la comparsa delle doppie punte.

Lavaggio

È una delle procedure più importanti di cui consiste la cura quotidiana dei capelli fini e radi. Gli esperti consigliano di prestare particolare attenzione. Innanzitutto, scegliete uno shampoo e balsamo adatto per il vostro tipo della chioma.

Evitate i prodotti del tipo “2 in 1”, in quanto essi non sono in grado di detergere profondamente i capelli tendenti al grasso. È consigliabile optare per gli agenti senza solfati ed altri elementi chimici aggressivi.

Inoltre, attenetevi alle regole seguenti:

  1. Come prendersi cura dei capelli fini e diradatiFatevi lo shampoo all’occorrenza quando la chioma si sporca. Nonostante uno stereotipo avverta che lavarsi spesso danneggia i capelli, si devono purificare dalle impurità appena ce n’è bisogno. I residui degli agenti per lo styling, il grasso e polvere sono più nocivi per l’acconciatura degli shampoo.
  2. Utilizzate l’acqua filtrata o bollita. I sali ed altri additivi nell’acqua lasciano un sedimento ermetico sui capelli rendendoli spenti e sfibrati e rovinandoli gradualmente.
  3. Regolate la temperatura ottimale dell’acqua. Non deve essere né troppo calda né troppo fredda, tutte le due varianti sono dannose per i capelli.
  4. Applicate il balsamo dalla metà lunghezza in giù per evitare il contatto con il cuoio capelluto, in quanto esso farà le radici ancora più grasse e senza volume.
Non pettinate mai i capelli bagnati! Quando la chioma è ancora piena di acqua il pettine la traumatizza, tira e perfino rompe.

Pettinatura

Gli stilisti consigliano di pettinare i capelli fini con molta prudenza. Utilizzate una spazzola massaggiante con i denti in legno o setole naturali. Rinunciate, invece, agli strumenti in metallo e plastica, essi traumatizzano i capelli e li elettrizzano.

Se avete un taglio corto, iniziate a pettinarvi dalle radici. Però, se la vostra acconciatura è lunga, prima dovete trattare la parte inferiore proseguendo gradualmente verso su. Se si formano i nodi, districateli prudentemente per evitare di tirare i capelli. Per questo scopo sarà meglio utilizzare un pettine a denti larghi.

Styling

Effettuando la piega sui capelli fini, l’obiettivo principale è renderli più voluminosi. Tuttavia, per questo scopo il phon o ferro arricciacapelli non sono adatti. Le temperature troppo alte distruggono i capelli lasciandoli secchi e fragili. Il metodo più innocuo è utilizzare i bigodini. È consigliabile usare i bigodini papillote morbidi che sono più delicati sui capelli degli altri modelli.

State pure attente a scegliere gli agenti per lo styling. Optate per i prodotti a texture leggera privi di alcol.

Saranno i migliori quelli a fissaggio debole, altrimenti la chioma acquisterà un look trascurato. Non utilizzate gli oli ed i gel, in quanto essi appesantiscono ed appiccicano le ciocche.

Maschere benefiche

Anche se utilizzate uno shampoo professionale, vi lavate, pettinate ed effettuate la piega in modo giusto, sarà difficile preservare la salute della chioma se non la nutrite con le maschere.

Le opinioni delle donne confermano che l’effetto dei rimedi semplici e facilmente accessibili preparati a casa è paragonabile a quello dei trattamenti e prodotti professionali.

Argilla blu

Sciogliete 2 cucchiai di argilla blu in 100 ml di kefir di casa. Applicate sul cuoio capelluto e sui capelli asciutti prima di lavarli, avvolgete con la pellicola e sopra con l’asciugamano. Dopo mezz’ora lavate via usando lo shampoo delicato. Effettuate l’ultimo risciacquo con l’acqua acidificata con l’aceto di mele (1 cucchiaio per 1 l di acqua).

L’argilla possiede della proprietà potentissime disinfettanti, purificanti ed assorbenti, quello che è molto salutare per i capelli fini e tendenti all’unto.

Il kefir contiene degli acidi lattici e le proteine che ricostituiscono la chioma su tutta la lunghezza. Applicata regolarmente la maschera aiuterà a preservare l’acconciatura pulita e curata più a lungo.

Oli e cognac

Unite un cucchiaio di ciascuno degli oli seguenti: di ricino, oliva e mandorla con un cucchiaio di cognac. Applicate il misto liquido sulla lunghezza asciutta prima di farvi lo shampoo, trattate con particolare attenzione il cuoio capelluto. Lasciate al caldo per un’ora, lavate via usando lo shampoo.

Cura dei capelli sottili

Gli oli nutrono e riparano la chioma, la proteggono dall’impatto negativo dei fattori esterni e delle temperature alte. In questa ricetta il cognac svolge il ruolo del rimedio fortificante. Esso accelera la circolazione del sangue nel cuoio capelluto favorendo il nutrimento più rapido dei follicoli con le sostanze benefiche e fortificando le radici.

Henné neutro

Su una bustina dell’henné neutro versate tale quantità di acqua bollita tiepida per ottenere un composto alla crema. Lasciate in infusione per mezz’ora. Applicate sul derma massaggiando delicatamente, stendete il resto sulla lunghezza. Avvolgete la testa con la pellicola e sopra con l’asciugamano, dopo un’ora lavate via la maschera solo con l’acqua.

L’henné neutro non cambia il colore dei capelli, esso viene usato proprio ai fini della terapia curativa. Le sostanze benefiche del rimedio penetrano gli strati profondi del derma nutrendo i bulbi piliferi. In più, esso regola il funzionamento delle ghiandole sebacee e purifica i pori.

Dopo l’applicazione del prodotto la chioma diventa più disciplinata, lucida, elastica e curata.

Cura professionale

I trattamenti professionali, ad esempio riparatore o hair botox, pure possono risultare utili per donare volume e foltezza visiva ai capelli sottili. L’effetto si manifesta subito, però di solito non dura più di tre mesi e solo in caso di una cura corretta e regolare.

Un altro metodo per migliorare l’aspetto esteriore dell’acconciatura è fare un taglio giusto. Gli stilisti sconsigliano alle donne con i capelli fini di farli crescere più lunghi dell’altezza delle spalle, in quanto non avranno mai un aspetto bello curato e faranno fatica a prendersene cura.

È consigliabile, invece, fare il caschetto, bob o pixie che possono essere belli asimmetrici. Essi aggiungono visivamente il volume alla chioma rada.

Conclusione

I capelli fini sono un problema molto diffuso tra le donne europee. Tuttavia, è possibile risolverlo grazie ad una cura corretta ed un’acconciatura fatta bene. Non dimenticate che una chioma di questo tipo ha bisogno di una protezione particolare dall’impatto negativo dell’ambiente esterno.

Se dedicherete abbastanza tempo per la cura dei vostri capelli, nessuno non si accorgerà mai che essi sono naturalmente privi di volume e foltezza.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.