Perché abbiamo i capelli di colori diversi

Perché uno nasce biondo e un altro moro? Naturalmente non prendiamo in considerazione i capelli tinti, perché oggi si possono trovare nei negozi tinte di tutti i colori e per tutti i gusti e si può cambiare il colore dei capelli anche ogni giorno finché non cadono tutti i capelli.

Attenzione! Proteggete voi e le vostre famiglie dal Coronavirus

Tuttavia vediamo perché i capelli assumono naturalmente colori diversi.

Capelli hanno diversi coloriIl capello contiene il pigmento da cui dipende il suo colore. Più precisamente il colore dipende da due tipi di melanina: la eumelanina (che più concentrata dà capelli più scuri) e la pheomelanina (pigmento di tono rossastro).

È probabile che il colore dipenda dalla genetica perché più di 100 geni influiscono sul colore dei capelli e gli scienziati conoscendo il DNA possono con precisione conoscere il colore senza neanche vedere la persona e i suoi capelli. Prima si pensava erroneamente che il colore dei capelli dipendesse solo da 13 geni, mentre oggi ne sono stati scoperti già 124. Come si può notare la predisposizione genetica cambia in relazione alle diverse razze e quindi nella maggior parte dei casi una persona di una razza avrebbe un colore appartenente geneticamente a questa razza.Colore appartenente

In effetti spesso vediamo che una persona asiatica, per esempio, ha il capello scuro e invece una persona nordica più chiaro o rosso.

Tutto questo influisce anche sulla struttura del capello. Anche la densità e la struttura per esempio dipendono dai geni

In linea generale esistono tre tipi di colore di capelli.

  • More sono le persone con i capelli molto scuri o anche neri. Tra i pigmenti prevale la eulemanina mentre la pheomelanina o è del tutto assente o è troppo poca per influenzare il colore.
  • Rosse sono le persone piuttosto rare almeno perché il loro colore dei capelli è dovuto a una mutazione dei geni e il colore rosso non si eredita. Dicono che i capelli rossi sono sempre di meno e può darsi che a breve si estingueranno. Qua tra i pigmenti prevale la pheomelanina.
  • Bionde sono le persone che stanno al secondo posto dopo le rosse come frequenza. Non sono così tante rispetto alle altre ma non sono neanche molto rare come le rosse. A questa tonalità appartiene un range abbastanza ampio dei colori dal bianco al castano chiaro o medio. Capelli biondi contengono pochissimo pigmento.
  • Castane sono tutte le tonalità del castano al marrone. Uno dei colori più diffusi al mondo.

Esiste inoltre il cambiamento dei capelli dovuto all’età. Se vi ricordate i bambini possono avere i capelli di un colore ma con il tempo questo colore cambia e può diventare un altro colore. Anche i pigmenti si producono sempre di meno con l’età fino ad arrivare ai capelli bianchi. Addirittura si diventa bianchi anche i 20 anni (alcune persone) ma si vede veramente solo ai 50-60 anni.50-60 anni

Si nota anche che i cambiamenti naturali includono anche lo schiarimento dei capelli al sole. Alcuni scienziati dicono che influisce anche l’alimentazione.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.