Particolarità dell’applicazione del bicarbonato di sodio per schiarire i capelli

La decolorazione dei capelli è una procedura molto popolare tra le donne. Tuttavia, è parecchio dannosa per la chioma ed il cuoio capelluto, in quanto gli agenti chimici contengono una quantità grande del perossido di idrogeno e dell’ammoniaca. Oltre al nuovo colore rischierete di ottenere diversi problemi tricologici, quali la secchezza dei capelli, la fragilità, la perdita intensiva e perfino la calvizie. Tuttavia, esiste un’alternativa più innocua, ovvero la schiaritura dei capelli con il bicarbonato di sodio.

Azione del bicarbonato di sodio

Cominciamo dal fatto che il bicarbonato è una specie di attivatore per gli altri componenti schiarenti. Esso favorisce l’eliminazione delicata del pigmento. È adatto a decolorare i capelli sia naturali che tinti. Il prodotto aiuterà non solo a cambiare la tonalità della chioma ma anche risanarla, in quanto possiede le proprietà seguenti:

  • esfolia accuratamente tutte le cellule morte dal cuoio capelluto;
  • elimina tutti i tipi delle impurità;
  • regola il funzionamento delle ghiandole sebacee;
  • previene la secrezione elevata del sebo;
  • riduce l’irritazione;
  • disinfetta il derma;
  • combatte contro i funghi che provocano la forfora;
  • lascia la chioma morbida e disciplinata. 

Però dovete considerare il fatto che l’agente ha anche una leggera azione essiccante, quindi la sua applicazione sarà benefica per i capelli grassi. Usando le maschere al bicarbonato di sodio si può schiarire la chioma di un tono e dimenticare l’untuosità delle radici. Invece, per i capelli fragili e spezzati questo rimedio è controindicato.

Preparazione per la decolorazione

Si può usare il bicarbonato per schiarire solamente le ciocche sane. Anche se non avete nessun tipo di problemi tricologici, una settimana prima della procedura dovrete iniziare a preparare i capelli. Ogni due giorni applicate le maschere nutrienti ed idratanti, meglio a base di oli. Se avete i capelli chiari studiate attentamente le ricette dei rimedi casalinghi, alcuni possono donare una sfumatura dorata alla chioma. 

Durante il periodo preparatorio non utilizzate la piastra, ferro arricciacapelli, bigodini termici e nemmeno il phon. Lo styling a caldo disidrata la chioma, perciò si deve rinunciare. 

Prima di applicare qualsiasi rimedio nuovo fatevi un test di prova allergica. Mettete una piccola quantità della maschera sulla parte interna del gomito ed aspettate un’ora. Se non spunta alcuna reazione negativa, potete iniziare la procedura di decolorazione.

Controindicazioni

Ci sono le situazioni quando è proprio vietato utilizzare il bicarbonato di sodio per la colorazione dei capelli. Le restrizioni sono dovute innanzitutto alle proprietà essiccanti del prodotto. Esso può avere un effetto negativo sul benessere dei capelli troppo fini e deboli. Inoltre, la sua applicazione è controindicata nei casi seguenti:

  • il cuoio capelluto eccessivamente sensibile; 
  • desquamazione e prurito; 
  • intolleranza personale;
  • dermatiti e lesioni sul cuoio capelluto;
  • disturbi della circolazione del sangue;
  • la permanente fatta meno di una settimana prima.

Inoltre dovete considerare il fatto che l’agente elimina il pigmento non solo naturale ma anche artificiale. Se la vostra intenzione è risanare le ciocche anziché rimuovere il colore sarà meglio optare per qualche altro rimedio. Invece se volete risolvere il problema della colorazione recente fallita, il bicarbonato di sodio è ottimo per ripristinare il vostro tono naturale.

Varietà dell’applicazione: il bicarbonato +

È molto facile usare il prodotto a casa. Le opinioni delle donne confermano che applicato regolarmente esso aiuta a cambiare il colore della chioma di almeno un tono. State attente, si possono applicare le maschere al massimo 2 volte alla settimana per dare il tempo ai capelli di ricostituirsi.

Sui capelli chiari il risultato è più facile da ottenere. Sono più porosi quindi più adatti alla decolorazione. Per la chioma scura ci vorrà più tempo prima che si vedano i primi risultati.

Ma comunque non dovete aspettare dei cambiamenti radicali, le donne con i capelli mori non potranno mai diventare bionde con l’aiuto di bicarbonato di sodio.

Sale

Unite 5 cucchiai di bicarbonato ed un cucchiaino di sale. Aggiungete 200 ml di acqua filtrata tiepida. Applicate il composto su tutta la lunghezza massaggiando delicatamente il derma. Lasciate in posa per 20 minuti, lavate via usando il decotto alla camomilla. 

Prendete il sale marino, è ricco di sostanze minerali che fortificano le radici e nutrono i follicoli. La maschera ha un’azione sia schiarente che peeling. Essa esfolia le cellule morte, purifica i pori, rimuove le impurità ed il grasso. 

La ricetta è ottima per le donne con i capelli grassi che si sporcano subito. 

Aceto e olio essenziale

Sciogliete 6 cucchiai di bicarbonato in un bicchiere di acqua tiepida purificata. Applicate il composto sulla chioma pulita umida, aspettate 10 minuti. Lavate via senza usare lo shampoo. Per l’ultimo risciacquo utilizzate l’acqua acidificata. In 200 ml di acqua aggiungete un cucchiaio di aceto di mele e 2 gocce dell’olio essenziale preferito.

Il bicarbonato ha un effetto schiarente e disinfettante, l’aceto neutralizza l’ambiente alcalino. Vuol dire che il processo dell’eliminazione del pigmento finisce nel momento in cui effettuate l’ultimo risciacquo. L’acido favorisce la chiusura delle squame lasciando la chioma uniforme e lucida.

Succo di limone

Preparate la soluzione di bicarbonato per lavare i capelli. Prendete 100 g di prodotto per 2 l di acqua, applicate sui capelli. Massaggiate delicatamente il rimedio nel derma. A contatto con il grasso il bicarbonato formerà la schiuma, è un processo normale. 

Lasciate agire per 4 minuti, sciacquate la chioma senza utilizzare alcun prodotto cosmetico. Per l’ultimo risciacquo utilizzate l’acqua al limone (per un litro di acqua occorre la spremuta di un frutto).

Secondo le opinioni l’effetto visibile si manifesta 1-1,5 mesi dopo l’inizio dell’applicazione di tale rimedio. Si può notare che subito dopo l’inizio del trattamento la chioma può diventare dura, ma 1-2 settimane più tardi tutto ritorna nella norma. La chioma si abitua al nuovo metodo del lavaggio e poi diventa più docile, morbida e setosa.

Particolarità dell’applicazione del bicarbonato di sodio per schiarire i capelli

Kefir

Sciogliete 5 cucchiai di bicarbonato in un bicchiere di kefir grasso di casa. Stendete il rimedio sui capelli puliti umidi, massaggiate delicatamente le radici per 3-4 minuti. Lasciate in posa per 20 minuti, lavate via senza lo shampoo. Per aumentare l’efficienza potete all’ultimo sciacquare la chioma con il decotto di camomilla che donerà una bellissima sfumatura dorata. 

Come il bicarbonato, il kefir pure possiede delle proprietà decoloranti. Inoltre, è ottimo per combattere l’attività eccessiva delle ghiandole sebacee. E poi il prodotto contiene gli acidi che favoriscono la riparazione delle ciocche su tutta la lunghezza, accelerano la loro crescita e fortificano le radici.

Miele

La sera fatevi lo shampoo, sciacquate la chioma pulita con la soluzione del bicarbonato (6 cucchiai di polvere per un bicchiere di acqua). Aspettate 4 minuti, lavate via sotto l’acqua corrente. Dopo di che applicate sulla lunghezza il miele liquido in modo uniforme, massaggiate sulle radici. Mettetevi una cuffietta per la doccia, avvolgete sopra con l’asciugamano. Dopo 8 ore lavate via i residui della maschera, visto il periodo di posa lunghissimo è consigliato svolgere la procedura prima di andare a dormire.

Il rimedio è adatto per le donne perfino con i capelli danneggiati. L’azione essiccante del bicarbonato viene completamente neutralizzata dal miele. Quest’ultimo possiede pure le proprietà schiarenti, e poi contiene tantissime vitamine, minerali ed antiossidanti. Grazie al miele potete combinare la decolorazione e la riparazione della chioma.

Conclusione

Secondo le opinioni e le foto in internet, l’effetto del trattamento al bicarbonato è molto positivo. Le ciocche diventano disciplinate, si risolve il problema dell’untuosità eccessiva e rapida delle radici, queste ultime vengono fortificate.

La medicina popolare offre diverse ricette con il bicarbonato, quindi non vi sarà difficile sceglierne una variante perfetta per la schiaritura innocua dei capelli.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.