Come scegliere una tonalità per colorare i capelli biondo scuro

Il colore biondo scuro dei capelli è considerato universale. Esso include una quantità enorme di toni e semitoni che variano dal dorato chiaro fino al castano chiaro. Tale chioma ha un aspetto molto naturale. Tuttavia, per qualche motivo molte la considerano sbiadita, inespressiva e non attraente. E perciò vogliono cambiare il proprio colore. Bisogna stare attente nello scegliere una tonalità nuova. Vediamo come si può farlo correttamente.

Sfumature del biondo scuro

Il biondo scuro è un colore neutro. Però la sua gamma è molto vasta. La palette delle sfumature del biondo scuro varia dalle tonalità cenere molto chiare fino a quelle scure sature confinanti con cioccolato. Non sarà difficile scegliere quella migliore per voi.

Tante sbagliano pensando che il biondo scuro includa solamente due tonalità: una più chiara e una più scura. In realtà, è un colore molto ricco. Esso copre molte sfumature di castano, cenere, dorato, rossiccio, rame ed anche le tonalità fredde.

Gli stilisti professionali possono determinare precisamente il tono della vostra chioma. E loro pure possono consigliare il miglior tipo di colorazione per voi.

Quale tono scegliere

Vari colori sono adatti a tingere una chioma della tonalità biondo scuro. I coloranti naturali sono in grado di ravvivare le ciocche e leggermente scurirle, al massimo di 2 toni. Se volete cambiare il look radicalmente, optate per le tinte professionali. Gli esperti sconsigliano di schiarire o scurire il proprio colore naturale di più di 4 toni. Il massimo consentito per le donne con i capelli biondo scuro è 3 tonalità di differenza.

Per la colorazione si devono considerare i fattori diversi, quali il sottotono della pelle, il colore degli occhi, il trucco quotidiano, perfino il carattere e lo stile di vita.

Biondo

Una sfumatura bionda è ottimale per le donne con i capelli naturali di color biondo scuro. Essa si addice perfettamente con la pelle dal sottotono avorio e gli occhi grigi o azzuri. Sicuramente sarà più facile tingere di biondo le tonalità chiare del biondo scuro. Negli altri casi si dovrà prima decolorare la chioma.

Per evitare la manifestazione di una sgradevole sfumatura giallastra, è obbligatorio usare un agente tonalizzante argento o viola. E non solo dopo la procedura di colorazione, ma anche per la cura quotidiana dei capelli.

Tra una varietà enorme delle tinte è consigliabile optare per: L’Oréal Préférence “Lightest natural blonde”, Matrix Socolor Beauty “Biondo Chiarissimo Perlato”.

Сapelli biondo scuro che si colorano di biondo

Tonalità chiare di biondo scuro

La scelta migliore per le donne del tipo cromatico primavera ed estate (la pelle di porcellana o latte, gli occhi grigi o azzuri). Questo tono vi trasformerà in una star di Hollywood come Cameron Diaz o Jennifer Aniston che pure hanno preferito questa tonalità.

Si può ottenerla usando una tinta permanente oppure una delle ricette popolari, ovvero il decotto di camomilla, zafferano o succo di limone.

Se volete acquistare una tinta permanente è consigliabile optare per le linee seguenti di L’Oréal: Excellence “Medium blonde”, Préférence “Lightest beige blonde”, Casting crème gloss “Biondo chiaro perla”.

Cenere

Questa sfumatura è da qualche stagione all’apice della popolarità. Una chioma bionda cenere si addice con gli occhi dei colori freddi e la pelle di tonalità olivastra e chiara. Alle donne more con gli occhi marroni essa, invece, non è adatta.

Il cenere è spesso utilizzato non solo per la monocolorazione. Viene spesso applicato come una delle sfumature nella multicolorazione oppure per le mèches balayage. Esso dona ai capelli un aspetto vivo ed un tocco di glamour.

Potete ottenere un ottimo risultato applicando le tinte seguenti: Wella Koleston “Perla cenere 0/81”, Londa “Special blond pearl ash 12/81”.

Caramello

Questa bellissima tonalità attenuerà la chioma biondo scuro e le donerà un aspetto femminile e delicato. Inoltre, il caramello aumenta visivamente il volume dell’acconciatura.

Un altro vantaggio del colore è il fatto che esso unisce i sottotoni sia caldi che freddi, grazie a questo è considerato universale.

Il caramello viene applicato per la colorazione sia completa sia parziale. La sua palette è molto ricca. Non ci devono essere difficoltà per trovare una sfumatura più adatta.

Tra i brand più famosi che offrono questo colore si distinguono: Garnier Color Intense, L’Oréal Casting crème gloss, Testanera Palette Gloss Sensation.

Come scegliere una tonalità per colorare i capelli biondo scuro

Dorato

Il biondo scuro dorato si abbina perfettamente con la pelle di un tono caldo e con gli occhi chiari (nelle donne autunno e primavera). Esso rinfresca e ringiovanisce il look, rende la capigliatura visivamente più voluminosa.

Però dovete prendere in considerazione il fatto che questo tono è molto esigente. Quindi prima di tingere i capelli li dovrete preparare. Che vuol dire? Significa che dovrete applicare regolarmente le maschere nutrienti ed idratanti, usare balsami e sieri. In più, dovrete tagliare via tempestivamente le punte spezzate.

Fate attenzione alle tinte seguenti: Testanera Oleo Intense “Castano Dorato”, Garnier Olia “Castano Dorato”, Testanera Natural&Easy “Biondo scuro dorato”.

Tonalità scure di biondo scuro

Spesso sono le sfumature fredde. Tuttavia, a volte hanno dei riflessi dorati caldi. Non è un tono vivace, però, allo stesso tempo ha un look molto saturo e comprende tutti i colori della pelle tranne quelli molto scuri.

Le tonalità scure allungano visivamente l’ovale del volto e camuffano gli zigomi larghi. Un’acconciatura di questo colore sarà sempre di moda e, quello che è più importante, avrà un look molto naturale.

Per ottenere queste sfumature le donne preferiscono le tinte seguenti: Londa “Dark blond”, L’Oréal Préférence “Light Brown”, Palette “Biondo Scuro”.

Rossiccio

Questa tonalità prevede un look vivace e audace. Se siete pronte alle trasformazioni radicali, non temete di tingervi di rosso.

A seconda del colore della pelle e degli occhi proprio la chioma dei colori rossiccio o rame potrebbe diventare il tocco necessario per rinfrescare oppure cambiare completamente il look. Starà perfettamente con gli occhi azzuri o grigi.

Le tinte consigliate sono: L’Oréal Feria “Pure paprika” e “Mango rame rosso”,  Garnier Olia “Ramato rosso intenso”, Syoss Oleo Intense “Rame caldo”.

Tecniche moderne

Oggi di solito vengono usate due tecniche più alla moda per tingere i capelli di color biondo scuro: le mèches o la multicolorazione. Ultimamente stanno nascendo più tecniche nuove della colorazione parziale. Tuttavia, quelle due rimangono sempre popolari e richieste.

Per le mèches solitamente si scelgono le tonalità seguenti:

  • biondo;
  • caramello;
  • dorato;
  • miele;
  • sabbia.

Per la multicolorazione ci vuole un pò più impegno dato che bisogna scegliere 3 e più sfumature. Ma comunque la palette dei colori biondo scuro è molto ricca, quindi chiedete un consiglio al parucchiere o stilista, altrimenti una eventuale scelta sbagliata vi rovinerà tutto il look.

Tecniche di colorazione dei capelli scuri

Le mèches californiane

Questo metodo di colorazione è in grado di ringiovanire e rinfrescare il viso. E poi esso permette di coprire tutti i capelli bianchi.

Quali tonalità scegliere per realizzare i colpi di sole nello stile californiano? Gli specialisti consigliano i seguenti:

  • caffè;
  • noce;
  • miele;
  • cognac.

Mischiando più sfumature insieme, potete ottenere una chioma di un colore praticamente uniforme.

Un altro vantaggio importante delle mèches californiane è quello di non necessitare di un ritocco frequente. La ricrescita sembrerà molto naturale. E poi questa tecnica aiuta a infoltire visivamente l’acconciatura.

Multicolorazione

È un metodo moderno per applicare diverse sfumature sulla base biondo scuro usando la carta stagnola. Le ciocche tinte sono più definite e nette. Le tonalità ovviamente devono combaciare perfettamente tra di loro. Solamente in questo caso si potrà ottenere un effetto naturale. Più colori vengono usati, più intenso e saturo sarà il tono finale dell’acconciatura. Indipendentemente dal colore originale dei vostri capelli, sia più chiaro o scuro, comunque acquisiranno un look bellissimo e più vivace. Tale risultato è garantito dall’applicazione di 2-4 sfumature simili al naturale.

Shatush

Lo shatush è il metodo di colorazione preferito dalle star di Hollywood. Esso permette di creare un effetto dei colpi di sole sulla chioma perfetto per accentuare la bellezza della pelle abbronzata oppure scura.

Lo shatush sulla base biondo scuro è meraviglioso. Esso rende il look più giovane e fresco, attenua la profondità del colore naturale e non danneggia troppo i capelli.

Gli esperti consigliano le sfumature seguenti:

  • perla;
  • beige;
  • dorato;
  • grano;
  • cenere;
  • miele;
  • noce;
  • ambrato.

Sta benissimo sulle acconciature lunghe e medie.

Shatush su capelli scuri

Colorazione naturale

Per donare delle tonalità delicate ai capelli biondo scuro che siano simili all’originale, si possono utilizzare i coloranti naturali, ad esempio l’hennè e l’indigo. L’hennè donerà ai capelli un tono freddo vicino al colore di base. Invece l’indigo li colorerà di marrone scuro, quasi nero. Per ottenere il risultato desiderato si dovranno combinare le due tinte.

Prendete in considerazione le regole seguenti della colorazione naturale:

  1. L’hennè e l’indigo non possono penetrare profondamente la struttura del fusto e cambiare radicalmente il tono. Perciò il risultato finale per la maggior parte dipende dal vostro colore naturale.
  2. Non è possibile schiarire i capelli. Il tono nuovo sarà sempre più scuro di quello originale.
  3. La colorazione con il misto di hennè ed indigo risulta più satura sulla chioma dalle tonalità chiare e grano di biondo scuro.
  4. È possibile variare il tempo di posa del colorante (da 10-15 minuti fino ad alcune ore). Esso non causerà mai danni alla chioma, ed allo stesso tempo cambiando la durata della seduta voi avrete la possibilità di sperimentare con il colore finale.
  5. Il composto può essere sia a temperatura ambiente che più tiepida (40-50 gradi). Non si può applicare il misto caldo, esso danneggerà la chioma ed il cuoio capelluto.
  6. Più sano è il capello più fatica fa per tingersi. Il motivo sta nel fatto che i componenti naturali non rompono lo strato di cheratina del fusto.
Rispettare queste regole vi assicurerà il risultato desiderato. È particolarmente importante mentre lavorate con i coloranti naturali. Difatti l’effetto di tale colorazione è piuttosto imprevedibile rispetto a quando usate le tinte professionali.

Opinioni

Secondo la maggioranza di opinioni il colore dei capelli biondo scuro è universale. Si copre facilmente con qualsiasi altra tonalità, anche se deve essere cambiata radicalmente. 

Più spesso le donne optano per una sfumatura più vivace di quella naturale. Quelle che vogliono trasformare completamente il look scelgono una tinta rossiccia, marrone scuro o perfino nera.

Le altre donne preferiscono schiarire la chioma verso il biondo chiaro. Quelle che amano spiccare tra la folla optano per i colori di fantasia, quali viola, blu, rosa, verde. 

Si possono tingere i capelli anche a casa. Molte affermano non c’è niente di difficile. Però, per effettuare una tecnica moderna (ombre, shatush, balayage) la maggior parte delle donne comunque preferisce rivolgersi ai saloni parrucchieri. 

Conclusione

Prima di prendere la decisione definitiva di tingere i capelli pensateci bene ancora una volta. Dopo il ritorno della moda per la bellezza naturale il colore biondo scuro è di nuovo al picco di popolarità.

I capelli di questo tono sono quel dono di natura che non vale la pena rovinare con le tinte. Almeno limitatevi ad applicare gli agenti tonalizzanti che si lavano via dopo un breve periodo di tempo.