Le particolarità della tintura dei capelli lunghi a casa

A tante ragazze piace cambiare look con l’aiuto delle tinte per capelli. È comodo, veloce, conveniente e non pericoloso se chiaramente utilizzato con dei prodotti di qualità. I negozi per parrucchieri offrono una vasta scelta di colorazioni: ombre, balayage, shatush e tanti altri tipi. Ci vuole uno specialista per poter usare tutte queste tecniche, non provate a usarle a casa da sole. Però è più semplice se volete dare solo un tocco fresco al colore con delle sfumature diverse su tutta la lunghezza dei capelli. Vedete come si possono tingere i capelli lunghi a casa, quali sono le condizioni per ottenere i risultati migliori e come proteggere la capigliatura dopo il trattamento.

Attenzione! Proteggete voi e le vostre famiglie dal Coronavirus

La scelta dei prodotti

La scelta del prodotto è un passo molto importante per ottenere il risultato desideratoLa scelta del prodotto è un passo molto importante per ottenere il risultato desiderato. Esistono delle tinte permanenti con ammoniaca che garantiscono un effetto con una durata fino a un paio di mesi, come delle tinte semi permanenti che garantiscono un effetto che dura fino a 4-6 settimane. Per chi vuole soltanto sperimentare un nuovo look andrà bene anche un tonalizzante che andrà via già dopo 6-8 lavaggi.

Un altro aspetto importante è la scelta dell'agente ossidante che influisce sulla gradazione della schiaritura. Le tinte che si trovano ai supermercati di solito contengono già un ossidante. Se scegliete queste tinte sappiate che il colore sulla confezione probabilmente non sarà uguale a quello che otterrete sui vostri capelli . Per altro i produttori avvisano sempre questa eventuale probabilità.

Invece i prodotti professionali come per esempio quelli delle marche “Matrix”, “Igora” e altre mettono a parte i coloranti e gli ossidanti. Si possono scegliere i seguenti ossidanti:

  • dal 1,5 al 3% — tingono tono su tono;
  • 6% schiariscono di 2 toni;
  • 9% di 3-4 toni;
  • 12% garantiscono la schiaritura maggiore.

È sconsigliato utilizzare a casa le tinte con gli ossidanti più del 6%. Sono molto aggressivi per i vostri capelli e sbagliando anche di poco rischiate di rovinare i capelli.

È importante usare gli ossidanti e i coloranti della stessa marca cosi si ottiene il risultato necessario.

Nei negozi i parrucchieri utilizzando diversi ossidanti della stessa marca per ottenere sempre risultati nuovi. Tuttavia è sconsigliato fare questi esperimenti da sole senza avere una conoscenza nella materia in quanto è difficile prevedere quale sarà il risultato.

Come fare la colorazione da sole a casa?

Una chioma bella e sana risalta al bellezza della donna. Se avete deciso di sperimentare a casa il cambiamento del vostro look la cosa più importante è non rovinare i capelli. Per questo occorre usarele tinte di qualità dai produttori conosciuti e seguire rigorosamente le istruzioni riportate sul foglietto illustrativo.

Vedete passo dopo passo il procedimento della colorazione al fine di poter ottenere il colore bello e uniforme.

Gli accessori necessari

Se avete i capelli lunghi probabilmente non vi basterà una sola confezione per fare la tinta su tutta la lunghezza, ve ne occorreranno due. Per fare un ritocco della ricrescita invece ve ne basterà anche una sola. Oltre a quello che troverete dentro la confezione standard vi occorreranno anche degli accessori:

  • Se avete i capelli lunghi probabilmente non vi basterà una sola confezione per fare la tinta su tutta la lunghezza, ve ne occorreranno dueuna ciotola di plastica o di vetro per mischiare i componenti della tinta, non utilizzate gli accessori di metallo in quanto essi entrano in reazione con la tinta e compromettono il risultato finale;
  • un pennello meglio quello professionale;
  • un pettine di plastica o di legno;
  • dei fermagli per i capelli;
  • i guanti di cellofano o di gomma;
  • qualcosa per coprire i vostri indumenti;
  • una crema grassa per proteggere la pelle.

La preparazione

È sconsigliato lavare i capelli 1-2 giorni prima della tintura. Questo serve per avere uno strato protettivo di sebo sui capelli e sul cuoio capelluto. Esso previene l’effetto negativo dei componenti chimici della tinta. Dopo studiate attentamente le istruzioni dove è indicato il tempo necessario d’azione della tinta sui capelli, le proporzioni del colorante e dell’ossidante utili a ottenere il risultato desiderato.

Pettinate bene i capelli. Se volete ottenere il colore un pò più intenso potete leggermente bagnare i capelli senza esagerare.

Applicate la crema grassa sulla pelle dove inizia la crescita dei capelli così sarà più facile togliere le eventuali macchie di tinta. Mettete i guanti e coprite le spalle.

La prima tintura

La tintura della prima volta è un po’ diversa dal ritocco. Bisogna prendere in considerazione che le punte dei capelli lunghi sono più chiare rispetto alle lunghezze e alle radici. Trattatele con un balsamo per rallentare l’assorbimento del pigmento, cosi il colore si distribuisce meglio.

Bisogna prendere in considerazione che le punte dei capelli lunghi sono più chiare rispetto alle lunghezze e alle radiciMischiate il colorante come indicato nel foglio illustrativo e cominciate la tintura.

Ecco il procedimento passo dopo passo:

  1. Dividete i capelli a 4 parti con l'aiuto del pettine. Per fare questo fate una riga dalla fronte alla nuca e un’altra linea da un orecchio all’altro. Fissate le parti con i fermagli.
  2. Comincate ad applicare la tinta prima sulla parte della nuca muovendovi dalle radici alle punte. Successivamente trattate nello stesso modo la parte centrale e solo alla fine le tempie.
  3. Applicate la parte restante della tinta sulle radici e pettinate i capelli su tutta la lunghezza con le dita e dopo con il pettine.
  4. Lascete la tinta per il tempo indicato nel foglio illustrativo. Se sciacquate la tinta prima la lorazione può essere non uniforme, se invece la lasciate per un tempo maggiore rischiate di rovinare i capelli.
  5. Sciacquate la tinta utilizzando lo shampoo adatto.
  6. Applicate il balsamo incluso nel kit oppure un balsamo qualsiasi per i capelli trattati.
  7. Lasciate asciugare i capelli in modo naturale.

La tintura successiva

I tempi necessari sono gli stessi come per la prima tintura. La differenza sta soltanto nel fatto che la tinta viene lasciate agire per un tempo maggiore sulle radici dove c’è la ricrescita.

Se utilizzate la tinta su tutta la lunghezza ogni volta i capelli risulteranno subito fragili, opachi e secchi.

Preparate tutto come prima seguendo le istruzioni. Applicate la tinta soltanto sulle radici, senza toccare i punti delle lunghezze già trattati prima. Lasciate la tinta per il tempo occorrente, 5-7 minuti alla fine del tempo passate con il pettine su tutta la lunghezza dei capelli. Questo è necessario per ottenere una colorazione uniforme. Sciacquate la tinta, applicate il balsamo e lasciate asciugare senza utilizzare il phon.

Se volete tingere i capelli bianchi il tempo d'azione si può prolungare per altri 10 minuti. Però questo passaggio sarebbe da evitare se utilizzate le tinte professionali dedicate ai capelli bianchi.

I suggerimenti degli esperti

Prima di cominciare a tingere i capelli lunghi dovete essere sicure che vi basterà la pazienza. Gli esperti dicono che è difficile farlo senza l'aiuto di qualcuno. Il problema è quello di lavorare molto velocemente per poter fare la colorazione in modo uniforme. Se non seguire questo consiglio probabilmente avrete delle macchie del colore sui capelli.

Mentre le donne che hanno avuto già l'esperienza nella tintura dei capelli lunghi potrebbero effettuare la colorazione in modo corretto. Se è la prima volta che cambiate il vostro look, sarebbe meglio rivolgersi ai parrucchieri o chiedere aiuto alle amiche.

Gli stilisti consigliano:

  • usare sole le tinte di qualità;
  • non usare i prodotti scadenti in quanto possono danneggiare i capelli e compromettere il colore;
  • non mischiare diverse tonalità delle tinte se non avete abbastanza esperienza, il risultato può essere sgradevole;
  • non usare il flacone con la tinta rimasta dalla scorsa volta perché i componenti chimici entrano nel contatto con l'aria;
  • fare una prova allergica prima della colorazione — per farla applicate una piccola quantità della tinta dietro l’orecchio , se non avete nessuna reazione potete proseguire con la tintura;
  • non coprire la testa con la tinta applicata se non è richiesto nel foglio illustrativo, infatti le tinture moderne prevedono il trattamento all’aperto così i capelli si danneggiano di meno;
  • non fare contemporaneamente la colorazione e la permanente in quanto rischiate di rovinare completamente i capelli.

La cura

Spesso vediamo su Internet le foto delle donne che hanno fatto la colorazione a casa e i risultati non sono sempre bellissimi. Alcune dicono che il colore sbiadisce velocemente, altre dicono che i capelli si rovinano.

Questi risultati sono molto probabili. Dipende tanto dalla tinta e dal procedimento cioè se avete seguito tutte le istruzioni, ma il problema principale è la cura dei capelli trattati.

Spesso vediamo su Internet le foto delle donne che hanno fatto la colorazione a casa e i risultati non sono sempre bellissimiI capelli tinti necessitano delle cure particolari perciò seguite possibilmente i seguenti suggerimenti:

  1. Utilizzate solo gli shampoo e i balsami adatti ai capelli tinti che contengono i componenti necessari per avere il colore che duri a lungo.
  2. Utilizzate le maschere nutritive sia comprate che quelle fai da te.
  3. Proteggete i capelli dai raggi solari e dal freddo, per questo fate uso dei prodotti speciali o coprite i capelli.
  4. Tagliate spesso le punte rovinate cosi i capelli saranno più sani.
  5. Riducete possibilmente l'uso del phon e degli altri oggetti a calore, se è proprio necessario utilizzate contemporaneamente i prodotti protettivi.
  6. Utilizzate le tinte non più di una volta al mese per non provocare i danni seri ai capelli.

La conclusione

La tintura dei capelli a casa è un trattamento piuttosto impegnativo. Se volete proprio provare ricordatevi che la cosa più importante è la salute e la bellezza dei vostri capelli e del cuoio capelluto.

Per non provocare seri danni ai capelli utilizzate possibilmente le tinte con il valore minore dell’ossidante. Potete anche sostituirle con delle tinte naturali come per esempio l’henne.

Leggete e seguite attentamente le istruzioni riportate nei fogli illustrativi per evitare risultati indesiderati. Dopo che avete cambiato il colore dei vostri capelli ricordatevi di garantirgli una cura di cui necessitano. Seguire questi semplici consigli vi permetterà di avere i la chioma bella e sana.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.