Tutte le particolarità dell’uso dei bigodini termici

A molte donne piace farsi delle acconciature con i bei boccoli. Per effettuare la piega, a loro disposizione oggi in commercio ci sono diversi strumenti per lo styling. Quello più facile e veloce da usare è il ferro arricciacapelli. Tuttavia, utilizzarlo troppo spesso danneggia i capelli che a causa delle temperature alte perdono l’elasticità e la forza. Invece, un’ottima alternativa saranno i bigodini termici. Ci vorrà pochissimo tempo per fare la piega e l’acconciatura risulterà molto resistente e durevole.

Varietà dei bigodini

I bigodini termici sono molto simili a quelli normali, hanno una forma cilindrica con la forcina o altro tipo di fissaggio. L’unica differenza è che prima di effettuare la piega bisogna scaldarli. Grazie a questa funzione, riuscirete a modellare i boccoli molto più rapidamente, visto che non dovrete lasciarli sulla testa per tutta la notte.

I produttori offrono diversi tipi dei termo bigodini.

Classici

Il tipo dello strumento per lo styling che usavano anche le nostre mamme e nonne. Rappresentano un cilindro di plastica con la paraffina o altro materiale che si raffredda lentamente all’interno. Ci vorranno solamente 15-20 minuti per ottenere una bellissima chioma mossa.

Pregi:

  • prezzo accessibile;
  • effetto rapido.

Difetti:

  • bisogna prima bollire i bigodini per 10-15 minuti;
  • c’è sempre il rischio di guadagnare qualche ustione sulle mani;
  • una temperatura troppo alta è dannosa per i capelli.

Elettrici

I bigodini elettrici sono il modello più moderno rispetto a quello classico. Non si devono far bollire e non bruciano le dita. I cilindri sono collocati in un container ciascuno nel suo compartimento. Il dispositivo viene poi attaccato nella presa per riscaldare i bigodini. Voi stesse potete impostare la temperatura ed è molto comodo.

Il kit include anche le forcine che servono per fermare il bigodino fissando la ciocca. Alcuni produttori aggiungono anche i guanti termoresistenti.

Pregi:

  • si riscaldano rapidamente, ci vogliono solamente 4-7 minuti;
  • non bruciano le mani;
  • sono facili da usare;
  • si scaldano fino alla temperatura impostata, quindi non rovinano troppo la chioma;
  • diversi tipi di rivestimento innocuo dei bigodini;
  • il kit include gli strumenti delle misure varie.

Difetti:

  • il costo è molto più alto rispetto ai modelli classici;
  • il container è parecchio grande, quindi è scomodo per i viaggi;
  • le temperature alte comunque hanno un impatto negativo sui capelli, nonostante i bigodini abbiano un rivestimento speciale.

Come si usano i bigodini termici

Come modellare i capelli

I bigodini termici sono facili da usare. Essi richiedono meno tempo per far la piega rispetto ai bigodini papillote, a spirale o flessibili. Per ottenere il miglior risultato seguite queste istruzioni:

  • Pettinatevi bene, applicate un agente per la protezione termica, in quanto una temperatura anche non troppo alta danneggia i capelli.
  • Mettete a bollire i bigodini classici oppure attaccate la spina di quelli elettrici.
  • Dividete la chioma in tre zone: due laterali e una centrale. Fissate le parti laterali con le mollette perché non vi diano fastidio.
  • Iniziate ad avvolgere le ciocche sui bigodini termici partendo dalla fronte verso la nuca. Separate una ciocca della dimensione uguale alla lunghezza del cilindro, disponete il bigodino sotto le punte della ciocca, serrate con le dita ed arrotolate verso su.
  • Fermate il bigodino con una forcina o elastico.
  • Per srotolare i boccoli iniziate dalla zona della nuca. Fateli raffreddare, sistemateli con le mani, fissate la piega con la lacca per capelli.

Quanto tempo lasciare i bigodini termici sui capelli? Dipende dal vostro gusto. Per ottenere le spirali strette aspettate 30 minuti, i riccioli si possono avere già dopo 20 minuti, le onde leggere – dopo 10 minuti.

Consigli degli esperti

Dovete utilizzare i termo bigodini in modo corretto per ottenere un buon risultato. Secondo le recensioni, all’inizio ci vuole più tempo per abituarsi a fare la piega, però gradualmente diventa più facile e rapida.

Prima di iniziare ad usare gli strumenti, leggete i consigli degli specialisti:

  1. Avvolgete i bigodini termici solamente con i capelli asciutti. Se sono bagnati, la temperatura alta rovina le strutture interne ed esterne delle ciocche.
  2. Li dovete lasciare sui capelli per il preciso periodo indicato nel foglio illustrativo. Il massimo è mezz’ora, se superate questo tempo, rischiate di traumatizzare la vostra chioma.
  3. Non asciugate l’acconciatura con il phon mentre avete i bigodini termici in testa. Questo non aiuta a rafforzare il fissaggio, invece, creerà un effetto crespo e danneggerà i capelli.
  4. Potete arrotolare le ciocche sia verso l’interno che verso l’esterno, però state attente che la direzione sia uguale.
  5. Per evitare di fare danni ai capelli non usate i bigodini termici più di due volte alla settimana.

Dopo aver completato lo styling la pettinatura rovinerà i boccoli e lascerà solamente un buon volume. Se volete preservare la forma dei boccoli, sistemateli leggermente con le dita.

Scegliamo i dispositivi migliori

Per scegliere il miglior modello dei bigodini termici, bisogna considerare la lunghezza ed il benessere della chioma. Per i capelli secchi e danneggiati è consigliabile optare per i dispositivi con il rivestimento protettivo, perché quelli classici li distruggeranno ancora di più. Potete usare i bigodini che si devono far bollire solamente se avete la chioma sana e forte. Altrimenti dovete dare preferenza ai modelli elettrici.

Bigodini termici

Inoltre, prendete in considerazione i fattori seguenti:

  • Per fare le onde grandi sono adatti i cilindri di un gran diametro, invece, per i riccioli minuscoli – quelli piccoli.
  • Potete arrotolare i capelli lunghi sui bigodini dei diametri diversi per ottenere i boccoli nello stile Hollywood.
  • Se volete acquistare i bigodini elettrici, optate per i modelli rivestiti in ceramica, velluto o teflon. L’alluminio è più dannoso per i capelli.
  • È consigliabile scegliere i bigodini con la funzione della ionizzazione. Questo permetterà di prevenire l’elettrizzazione delle ciocche e l’effetto crespo.
Un’altra funzione molto utile è lo spegnimento automatico dei modelli elettrici. Significa che appena si scaldano fino alla temperatura impostata, il dispositivo si spegne da solo.

Modelli popolari

I bigodini termici vengono usati sia nei saloni che a casa. Diversi marchi offrono gli strumenti professionali per i parrucchieri. Si possono anche trovare i modelli semplici con il minimo delle funzioni. Sono più economici ed ottimi per l’uso casalingo. Vediamo alcuni modelli tra i più diffusi.

BaByliss

Il produttore dei dispositivi professionali per la cura dei capelli offre il kit dei bigodini elettrici che include 9 cilindri grandi, 6 cilindri medi e 5 di quelli piccoli, ed anche le forcine e fermagli. Il rivestimento in velluto protegge le ciocche dai danneggiamenti.

I bigodini sono ottimi per l’uso professionale nei saloni di bellezza. Sono pronti per l’uso già 4 minuti dopo che vengono attaccati nella presa. I boccoli risultano belli elastici, resistenti, fermi ed arricciati.

Remington

Un’ottima soluzione per la piega casalinga. I bigodini sono presenti sempre in tre misure: grandi, medi e piccoli. Il rivestimento in velluto permette di lavorare sui capelli molto fini e deboli.

[youtube]https://youtu.be/SI_EMQqPPnk[/youtube]

Un altro vantaggio del modello è la presenza del termoregolatore. Inoltre, ha la funzione della ionizzazione, quindi dopo lo styling i capelli non si elettrizzano, diventano morbidi, disciplinati e brillanti.

Conclusione

I bigodini termici sono uno strumento molto comodo che permette di creare un’acconciatura bella mossa in qualche minuto. Provocano meno danni sui capelli rispetto ai ferri arricciacapelli, quindi possono essere utilizzati più frequentemente. I modelli moderni vi faciliteranno la piega ed aiuteranno ad avere il look splendente ed i capelli sempre sani e belli.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.