Modi di utilizzo dell’olio di lavanda per capelli

Sempre più donne preferiscono i prodotti naturali per la cura della chioma ritornando alle origini della nostra storia. L’olio di lavanda per capelli è uno dei rimedi più efficaci e popolari nella cosmetologia moderna. Le sue preziose proprietà sono riconosciute e approvate anche dalla medicina ufficiale. Questo prodotto è adatto per ogni tipo di boccoli, ciò lo rende indispensabile per tutte le donne che sognano una bella acconciatura. Studiamo questo olio essenziale in modo più dettagliato.

Composizione e proprietà

L’universalità di questo olio è dovuta alla sua composizione unica, che ha un effetto riequilibrante sulla chioma. Le radici grasse non si sporcano più così in fretta e non luccicano, le punte secche diventano elastiche e non si sfibrano. Questo effetto è garantito dalla presenza di acidi (esanoico, valerianico, ursolico) che regolarizzano il funzionamento delle ghiandole sebacee ed eliminano la forfora.

Le proprietà di questo rimedio sono:

  • combatte le infiammazioni;
  • previene le reazioni allergiche;
  • elimina le tossine e protegge i boccoli dal loro effetto negativo;
  • elimina virus, funghi e batteri;
  • rafforza le difese immunitarie locali;
  • cura le micro lesioni della cute;
  • favorisce la rigenerazione dei tessuti.

[youtube]https://youtu.be/rD6ps28O5fo[/youtube]

Inoltre questo olio essenziale contiene tannini, che avvolgono i capelli in una pellicola protettiva e prevengono il loro danneggiamento. Il cineolo, antisettico naturale, purifica ed elimina le tossine. Le resine rendono i boccoli più grossi, elastici e forti.

Indicazioni

Si consiglia di usare l’olio essenziale di lavanda per capelli per prevenire o curare diversi problemi con boccoli e cuoio capelluto. Questo rimedio è indispensabile se si manifestano i disturbi seguenti:

  • prurito ed infiammazione della cute;
  • intensa perdita dei capelli;
  • crescita lenta;
  • capelli secchi e fragili;
  • colore spento;
  • doppie punte;
  • perdita di elasticità.
Questo prodotto è particolarmente efficace in caso di seborrea grassa e untuosità eccessiva del cuoio capelluto, perché elimina colonie fungine e batteri, pulisce i pori, regolarizza la secrezione del sebo e migliora i processi metabolici nei follicoli. I boccoli incollati e la forfora diventeranno solo un ricordo già dopo poche settimane.

Controindicazioni

L’olio essenziale di lavanda per capelli deve essere usato con cautela, soprattutto dalle persone con serie malattie croniche o predisposizione alle allergie. Per verificare se avete intolleranza individuale a questo prodotto versatene qualche goccia su un panno pulito ed aspirate il suo aroma. Le reazioni negative possono manifestarsi in forma di vertigini, nausea, difficoltà respiratorie, starnutamento, lacrimazione. Se non si manifesta nessuno di questi sintomi passate al test sulla pelle.

Diluite una goccia del rimedio in un cucchiaino di olio di semi di girasole o d’oliva, applicate il composto sul polso. Osservate la zona trattata per 30 minuti. Non devono verificarsi né arrossamenti né eruzioni cutanee. Anche bruciore e prurito significano che questo rimedio non deve essere usato. In caso di assenza dei sintomi menzionati potete cominciare la ricostruzione dei boccoli.

Bisogna rinunciare alla terapia nei casi seguenti:  

  • gravidanza ed allattamento;
  • anemia;
  • epilessia;
  • assunzione di farmaci a base di ferro e iodio.

Le persone che soffrono di pressione arteriosa bassa devono usare l’olio di lavanda con molta prudenza.

Modi di uso

L’olio essenziale di lavanda spesso viene usato dai produttori di cosmetici perché aumenta le proprietà utili di altri ingredienti ed è adatto a tutti i tipi di pelle e capelli. Tuttavia il rimedio più accessibile ed efficace è il prodotto concentrato acquistato in farmacia o in un negozio specializzato.

Controllate la composizione del prodotto. L’olio non deve contenere sostanze aggiuntive, soprattutto chimiche.

Modi di utilizzo dell’olio di lavanda per capelliL’olio si applica in questi modi:

  1. Pettinatura aromatica. Applicate 5-6 gocce di olio sulla spazzola con i denti in legno. Pettinate i boccoli dalle radici alle punte per 7-10 minuti massaggiando leggermente il cuoio capelluto con il pettine. Per rafforzare le radici abbassate la testa: la pettinatura in direzione opposta a quella della crescita dei capelli previene la caduta dei boccoli. Per migliorare la salute della chioma ripetete la procedura due volte a settimana.
  2. Mescolate due cucchiai di qualsiasi olio di base e 8 gocce di olio essenziale di lavanda. Distribuite la soluzione sulle righe con un contagocce o una siringa senza ago. Frizionatela sul cuoio capelluto massaggiando delicatamente per 10 minuti. Lasciate in posa per mezz’ora, quindi lavate via con lo shampoo.
  3. Aggiungendolo nei cosmetici. Questo olio si abbina bene con i prodotti cosmetici comuni per la cura quotidiana. Per rendere il lavaggio della testa efficace al massimo basterebbe aggiungere sole 2-3 gocce di olio di lavanda nello shampoo, nel balsamo o nella maschera. In tal modo regalerete ai vostri boccoli non solo pulizia ma anche una terapia efficace.

Con l’olio essenziale di lavanda si possono preparare diverse maschere abbinandolo con olii di base, uova, latticini, decotti ed infusi di erbe officinali. La medicina popolare è ricca di ricette per risolvere ogni problema dei boccoli.

Particolari di applicazione

Per preparare un litro di olio sono necessari 200 kilogrammi di infiorescenze e racemi essiccati. Il prodotto finale viene ottenuto con la distillazione al vapore, in modo da conservare la massima quantità di componenti biologicamente attivi.

L’olio essenziale ad alta concentrazione non è adatto all’uso allo stato puro. L’unica eccezione è la pettinatura aromatica.

Inoltre tenete presente anche altri particolari di applicazione dei composti a base di questo olio:

  • preparate la maschera fresca appena prima dell’uso, non si possono fare le scorte;
  • aggiungendo l’olio nei cosmetici fatelo nella porzione da usare, non versatelo nel flacone;
  • abbinando l’olio di lavanda con olii di base riscaldate leggermente il composto a bagnomaria;
  • i rimedi si possono applicare sia sui capelli asciutti che bagnati a seconda della ricetta;
  • bisogna tenere le maschere sotto una cuffia in polietilene ed un asciugamano;
  • rispettate rigorosamente le proporzioni indicate nelle ricette.

Inoltre ricordare che negli scopi terapeutici l’olio si usa due volte a settimana, mentre a scopo preventivo – due volte al mese.

Ricette efficaci

Le foto e le recensioni delle donne che hanno scoperto l’olio di lavanda per i boccoli confermano la sua alta efficacia. Oltre al risanamento e miglioramento dell’aspetto della chioma avrete anche l’aromaterapia perché questo olio essenziale ha un buonissimo profumo in grado di equilibrare il sistema nervoso.

Secondo i consumatori il rimedio ha un ottimo rapporto qualità prezzo. Vediamo insieme i composti che si possono preparare a base di questo olio per la cura dei capelli.

Per eliminare la untuosità

La secrezione eccessiva del sebo non solo causa un disaggio psicologico, ma può anche provocare problemi più seri, come l’arresto della crescita dei boccoli e la loro caduta. La maschera che vi proponiamo aiuterà a combattere questi disturbi.

Olio essenziale di lavanda per capelli

Diluite un cucchiaio di argilla blu in mezzo cucchiaio di acqua minerale per ottenere la consistenza della panna. Aggiungetevi mezzo cucchiaio di miele liquido, un tuorlo d’uovo e cinque gocce di olio di lavanda, mescolate bene. Coprite la testa a caldo, lasciate in posa per mezz’ora, quindi lavate via con lo shampoo.

Per rafforzare e stimolare la crescita

Mescolate un cucchiaio di olio di bardana ed un cucchiaio di olio d’oliva, riscaldate leggermente la miscela a bagnomaria. Aggiungetevi 5 gocce di olio essenziale di lavanda, vitamine A ed E 3 gocce ciascuna, alla fine aggiungetevi metà cucchiaino di Dimexide. Distribuite la miscela sui capelli asciutti, soprattutto sulle radici. Coprite la testa a caldo, lasciate la maschera in posa per un’ora, quindi lavatela via con lo shampoo. Dovrete insaponarvi due volte.

Questa maschera aiuterà le donne che hanno riscontrato il problema della caduta dei capelli a restituire alla chioma foltezza e volume, avviare la crescita dei capelli nuovi.

Per idratare e rendere elastici i boccoli

Prendete un avocado maturo e morbido. Tagliatelo a metà, sbucciate e schiacciate con una forchetta per ottenere una purea. Aggiungetevi un cucchiaio di olio di jojoba riscaldato e 8 gocce di olio essenziale di lavanda. Distribuite la miscela sul cuoio capelluto e sui boccoli, lasciatela in posa coperta a caldo per 2-3 ore. Quindi lavate via con lo shampoo.

Questa ricetta è perfetta nel periodo invernale, quando i boccoli diventano molto secchi, si elettrizzano, perdono elasticità e luminosità.

Per capelli luminosi e flessibili

Questa maschera piacerà soprattutto alle amanti della laminazione da salone di bellezza, perché cura i boccoli e li rende luminosi.

[youtube]https://youtu.be/HIbXjvxTqXc[/youtube]

Riscaldate a bagnomaria due cucchiai del vostro olio di base preferito: potete scegliere l’olio d’oliva, di mandorla, di jojoba, di bardana, di ricino o di vinaccioli. Aggiungetevi un tuorlo d’uovo impastato, oli essenziali di Legno di rosa e di ylang-ylang 2 gocce ciascuno, 4 gocce di olio di lavanda. Mescolate bene. Frizionate la miscela sul cuoio capelluto e sulle radici, il resto distribuitelo sui boccoli. Coprite la testa a caldo: vi consigliamo di riscaldare l’asciugamano sul termosifone. Lasciate la maschera per mezz’ora, lavatela via con acqua tiepida e shampoo.

Conclusione

La lavanda è molto usata nella cosmetologia moderna, il suo estratto viene aggiunto in diversi rimedi per la cura della pelle e dei boccoli. Tuttavia, non dovete necessariamente spendere una fortuna in prodotti di brand famosi e costosi per curare la chioma: potete farlo per conto vostro acquistando in farmacia un flaconcino di olio essenziale di lavanda. Potete usarlo per preparare maschere nutritive, per fare il massaggio e la pettinatura aromatica. Se non avete tempo per tutte queste procedure lasciate il flaconcino in bagno ed aggiungete qualche goccia nel vostro shampoo o condizionante.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.