Le proprietà e l’uso dell’olio di canapa per i capelli

Da sempre la canapa veniva utilizzata in medicina popolare. Nonostante le foglie fresche contengano le sostanze psicotrope, l’olio ottenuto dalla pianta è completamente innocuo per l’organismo e non causa nessun effetto collaterale. Anzi è molto salutare per la cura dei capelli, in quanto possiede una quantità grande di componenti biologicamente attivi. Il prodotto può essere utilizzato sia puro sia in combinazione con gli altri ingredienti curativi.

Componenti dell’olio

L’olio di canapa rappresenta una fonte preziosissima di sostanze benefiche per i capelli. Il prodotto è in grado di riparare la chioma più rovinata, in particolare dopo i danneggiamenti chimici. L’efficienza del rimedio è dovuta ai suoi componenti seguenti:

  • acidi: oleico, stearico, linoleico, palmitico, linolenico;
  • una grande quantità di vitamina E (tocoferolo);
  • aminoacidi;
  • tannini;
  • eteri.

Proprietà benefiche

Usare l’olio di canapa per la cura dei capelli sarà utile per ogni donna moderna. È molto efficace per riparare la chioma dopo i traumi chimici e termici, ne elimina i radicali liberi e favorisce la giovinezza dei capelli più a lungo grazie all’alto contenuto di tocoferolo.

Il rimedio ha l’effetto seguente sulla chioma e sul cuoio capelluto:

  • previene le doppie punte;
  • liscia la superficie dei capelli;
  • elimina l’elettricità statica dai capelli, essi smettono di elettrizzarsi;
  • fortifica le radici;
  • previene la caduta dei capelli;
  • combatte contro le malattie micotiche;
  • accelera la crescita della chioma;
  • rende le ciocche forti ed elastiche.

Quale olio scegliere?

Potete trovare l’olio di canapa in farmacia ed erboristeria. Sappiate che dopo il trattamento termico i semi perdono la maggior parte dei loro componenti benefici. Quindi sarà meglio optare per l’olio spremuto a freddo.

In commercio ci sono i flaconi di varia grandezza. Potete comprare anche quello da 50 ml, questa quantità sarà sufficiente per alcune applicazioni visto che l’olio si consuma poco.

Consigli sull’uso

Il rimedio è completamente naturale e non ha effetti collaterali, tranne nel caso abbiate l’intolleranza personale. È molto facile controllare: prima di iniziare la terapia applicate una goccia di olio sulla parte interna del gomito ed aspettate 40 minuti. Se non si manifesta alcuna reazione allergica, potete utilizzare il rimedio.

In più, prendete in considerazione i fattori seguenti:

  1. Prima di applicare l’olio riscaldatelo a bagnomaria fino a 40° С. Così riuscirete a rafforzare le sue proprietà benefiche.
  2. Potete applicare il rimedio sui capelli sia puliti che sporchi. Esso non contiene i componenti irritanti, quindi non è necessario aspettare la formazione del film protettivo di sebo sulla chioma e sul cuoio capelluto.
  3. Prima trattate il derma con l’olio, dopo di che stendetelo sulle lunghezze e punte.
  4. Dopo l’applicazione mettetevi una cuffia per la doccia e sopra quella termica oppure un asciugamano.
  5. Il tempo di posa per gli impacchi all’olio puro è 1-8 ore, invece, per le maschere con gli altri ingredienti – solamente 15-45 minuti.
  6. È molto difficile rimuovere l’olio dai capelli. Per facilitare il compito prima montate la schiuma di shampoo sulla chioma asciutta, e solo dopo questo mettetevi sotto la doccia. Avrete bisogno di farvi lo shampoo 2-3 volte.
  7. Per risciacquare i capelli utilizzate i decotti delle erbe oppure l’acqua acidificata con l’aceto di mele o con il succo di limone.

Lasciate i capelli asciugarsi naturalmente, l’uso del phon ridurrà l’efficienza del trattamento. Potete farvi le maschere 1-2 volte alla settimana per 1,5 mese.

Modalità dell’uso

Per rinforzare e curare la chioma potete utilizzare l’olio puro o combinarlo con altri ingredienti. In commercio si trovano anche i prodotti cosmetici arricchiti di olio di canapa. Il loro costo è più alto di quelli comuni, però non c’è bisogno di pagare di più, prima leggete come si può applicare il prodotto naturale.

  1. Puro. È molto facile farsi gli impacchi di olio di canapa a casa. Innanzitutto dividete la chioma con le scriminature. Prima trattate il cuoio capelluto, poi usate un disco di cotone per applicare il rimedio sulla lunghezza e sulle punte. Legate i capelli, mettetevi una cuffia per la doccia ed avvolgete la testa con l’asciugamano. Lasciate l’impacco in posa per più di un’ora.
  2. Nello shampoo. Per rendere uno shampoo normale più benefico aggiungeteci l’olio di canapa. Per una porzione del detergente ci vogliono solamente 5 gocce del prodotto. Montate la schiuma nelle mani ed applicate sui capelli come al solito. Sono sufficienti due applicazioni alla settimana per ottenere degli ottimi risultati.
  3. Nelle maschere. Una maschera per capelli all’olio di canapa aiuterà a risolvere diversi problemi. In combinazione con gli altri ingredienti benefici esso migliora ancora di più le sue proprietà benefiche.

Maschere efficaci

L’olio di canapa è unico grazie al fatto che esso è adatto per la cura dei capelli di qualsiasi tipo. Nel caso sia presente un eccesso di sebo, l’olio regola il funzionamento delle ghiandole sebacee. Per i capelli molto secchi esso serve per idratarli e proteggerli dalla disidratazione. Rifornisce la chioma del tipo normale con i componenti nutrienti.

Vediamo le ricette delle maschere a base di questo prodotto.

Per accelerare la crescita

Per accelerare la crescita Spremete 3 spicchi d’aglio medi. Aggiungete un cucchiaio di olio di canapa, lasciate in infusione per 1 ora. Applicate sul cuoio capelluto, particolarmente lì dove avete le zone più diradate. Coprite la testa, lasciate in posa per 45 minuti, lavate via usando lo shampoo.

L’aglio ha un’azione irritante e rafforza le proprietà curative dell’olio. Esso attiva la circolazione del sangue nel derma e favorisce la saturazione rapida dei follicoli con i componenti nutrienti. La maschera aiuterà a fortificare i capelli, ripristinare la loro crescita attiva e la foltezza.

Contro la caduta

Prendete 5 cucchiai di olio di canapa ed unite con 2 gocce di oli essenziali di camomilla, coriandolo e rosmarino. Prima applicate la maschera sulle radici e sul cuoio capelluto, stendete il resto sulla lunghezza. Lasciate in posa per 1 ora, lavate via come al solito.

Gli oli essenziali presenti nella ricetta hanno l’impatto positivo sui bulbi piliferi. Essi migliorano il metabolismo, li saturano con le sostanze nutrienti, accelerano lo scambio dei gas nelle cellule. Tutti questi fattori fortificano le radici e di seguito fermano la caduta dei capelli.

Contro la fragilità e le doppie punte

Unite due cucchiai di olio di canapa con la stessa quantità di kefir grasso, aggiungete un uovo ed una fiala di vitamina A e di vitamina E. Mescolate bene, applicate sulle radici, poi sulla lunghezza e sulle punte. Coprite la maschera con la cuffia di plastica ed asciugamano, lasciate in posa per 40 minuti. Lavate via con l’acqua fresca per evitare che l’albume coaguli.

Il composto nutre ed idrata la chioma, la rende più elastica e resistente ai danneggiamenti.

Già dopo la prima seduta vi accorgerete che i capelli sono più docili al pettine ed allo styling, sono più lucenti. L’applicazione regolare del rimedio vi aiuterà a dimenticarvi dei capelli fragili e sfibrati.

Conclusione

L’olio di canapa è ottimo per la cura dei capelli. Esso ha un’azione complessa sulla chioma e sul cuoio capelluto, permette di sbarazzarsi di tanti problemi tricologici. Non è un prodotto costoso, però dà un effetto meraviglioso.

Cercate il metodo dell’uso del rimedio migliore per voi e godetevi le trasformazioni positive dei vostri capelli.