Come combattere la caduta dei capelli durante il lavaggio

Ultimamente il diradamento della chioma non è più un problema solamente delle persone anziane, ora come ora lo stanno affrontando più spesso anche i giovani e perfino gli adolescenti. Si può notare più frequentamente che i capelli cadono durante il lavaggio oppure la pettinatura. L’impatto meccanico e termico accelera il processo della perdita. Adesso vediamo più nel dettaglio perché tante persone vengono colpite da questo disagio, come si può combatterlo e quando bisogna rivolgersi ad uno specialista.

Cause del disturbo

Mentre ci si fa la doccia i capelli possono cadere per motivi diversi. Tuttavia, tale sintomo segnala dei problemi con il nutrimento all’interno dei follicoli, visto che proprio essi sono responsabili per la forza delle radici. Se non si inizia a risolvere il problema, essa andrà peggiorando e può causare la calvizie.

Prima di cominciare il trattamento si deve capire la causa del diradamento rapido della chioma. Il fenomeno può essere provocato dai fattori seguenti:

  • i capelli vengono lavati in maniera sbagliata;
  • l’uso dei prodotti cosmetici non adatti per il vostro tipo della chioma;
  • abuso dello styling a caldo e degli agenti per lo styling;
  • colorazioni frequenti e la permanente;
  • la chioma viene lavata troppo spesso o al contrario raramente;
  • disfunzioni del tratto gastrointestinale;
  • sbalzi ormonali;
  • alopecia;
  • corso di cura con i farmaci potenti;
  • carenza di vitamine e minerali nell’organismo;
  • abuso dell’alcol, fumo e droga.

[youtube]https://youtu.be/BLlj1jrnJ0Y[/youtube]

Quando ci si deve preoccupare?

I capelli assolutamente sani cadono pure, questo è un processo normale per tutte le persone. A seconda del tipo e della struttura della chioma, si può perdere la quantità seguente dei capelli al giorno:

  • chiari – fino a 150 capelli;
  • scuri – 100-110;
  • rossi – fino a 80 capelli.

Per capire quanti fili state perdendo al giorno potete eseguire un piccolo esperimento. Di mattina contate quanti capelli sono rimasti sul cuscino. Pulite bene la spazzola e pettinatevi accuratamente e dopo ogni pettinatura contate i capelli rimanenti. Non dimenticate di controllare i vestiti, contate tutti i capelli che vi trovate addosso.

Se durante una giornate arrivate fino a 40-90 fili, non avete nessun problema, invece se calcolate più di 100, è il caso di rivolgervi al tricologo.

È da notare che durante il lavaggio si crea un’impressione della perdita grossa dei capelli. Tutti i capelli che non sono caduti nei giorni precedenti stanno cadendo adesso. Questo processo è dovuto al fatto che la chioma si appesantisce e si ammorbidisce sotto l’acqua.

Per avere i calcoli più precisi, ripetete l’esperimento per qualche giorno consecutivo, tra i quali quello in cui vi fate lo shampoo. Calcolate una quantità totale dei capelli persi e dividete per il numero dei giorni, così potete avere il risultato ben preciso.

Metodi per risolvere il problema

Se dopo aver lavato la chioma vi accorgete di una perdita importante delle ciocche, dovete rivolgervi al tricologo che potrà determinare il motivo per il diradamento e prescrivere una cura adeguata. L’automedicazione in questi casi è vivamente sconsigliata. 

Quello che dovete fare voi è seguire una dieta sana ed equilibrata e prendervi cura dei vostri capelli. Qualsiasi farmaco assunto senza chiedere consiglio al medico può solamente aggravare il problema.

Vediamo quali provvedimenti si devono prendere nel caso della caduta forte dei capelli.

Particolari della cura

Per capire i motivi per il diradamento della capigliatura, bisogna innanzitutto analizzare le vostre abitudini riguardo la cura quotidiana. Molto spesso la perdita dei capelli è dovuta all’inosservanza delle regole elementari dell’igiene personale oppure all’azione molto aggressiva dei detergenti.

Seguite questi consigli degli esperti in tricologia per cercare di migliorare la situazione:

  1. Fatevi lo shampoo due volte alla settimana. Se vi lavate i capelli troppo spesso, essi con il passare del tempo diventeranno secchi e sfibrati, ed, invece, i lavaggi rari causeranno l’accumulo dell’unto e polvere sul cuoio capelluto, quello che inciderà negativamente sul benessere e forza delle radici.
  2. Come combattere la caduta dei capelli durante il lavaggioOptate per i prodotti cosmetici adatti proprio per il vostro tipo della capigliatura. Sarà meglio non utilizzare gli shampoo e balsami destinati “per tutti i tipi dei capelli”, chiedete il consiglio del vostro parrucchiere di fiducia quale prodotto sarà il migliore per voi.
  3. La migliore temperatura dell’acqua nella doccia è 35-37° С, l’acqua più calda può indebolire i bulbi e favorire la secrezione elevata del sebo.
  4. Non utilizzate un sapone o qualche altro prodotto alternativo per lavare i capelli, essi possono squilibrare il pH della pelle.
  5. Applicate il detergente con i movimenti massaggianti delicati, non strofinate la chioma per evitare di danneggiarla.
  6. Lavate via bene la schiuma, i residui dello shampoo se rimangono sui capelli possono provocare l’irritazione del cuoio capelluto e disturbare il funzionamento dei follicoli.
  7. Per asciugare i capelli utilizzate un asciugamano leggero, avvolgetelo intorno alla testa e tenetelo per non più di 10 minuti.
  8. Usate il phon meno possibile, se non ne potete fare a meno, impostate l’asciugatura con l’aria fredda.
  9. Rimandate lo styling a caldo per quando la chioma si ricostituirà completamente.
  10. Non vi fate le acconciature strette, se siete abituate a legare i capelli, optate per gli elastici morbidi.

Dopo lo shampoo applicate sempre il balsamo, esso districa le ciocche e facilita la pettinatura. Non pettinate mai i capelli bagnati, aspettate che si asciughino. Usate una spazzola massaggiante morbida con i denti di plastica di qualità alta.

Ricette popolari

Se durante il lavaggio state perdendo tanti capelli, per risolvere il problema provate i rimedi popolari semplici ed efficaci. Ciascuno è mirato per fortificare le radici, migliorare i processi metabolici nei follicoli e rifornirli rapidamente con l’ossigeno.

Le opinioni confermano che 10-15 sedute con le maschere naturali saranno sufficienti per sbarazzarsi dal disturbo. Il risultato sono i capelli sani e forti su tutta la lunghezza.

Vediamo i metodi popolari più efficaci del trattamento anticaduta.

  • Maschera al cognac. Unite un cucchiaio di succo di cipolla con un cucchiaio di cognac, aggiungete 6 cucchiai di decotto di bardana. Massaggiate il composto sul cuoio capelluto e sulle radici, avvolgete la testa con la pellicola e sopra con l’asciugamano. Lasciate in posa per 40 minuti, lavate via con lo shampoo. La maschera ha un impatto tonificante sui follicoli, li fortifica e nutre con le sostanze benefiche.
  • Maschera al miele e olio. In un contenitore termoresistente unite un cucchiaio di olio di bardana e di miele naturale, mettete il misto a bagnomaria fino ad ottenere un composto unico. Aspettate che si raffreddi un pò ed aggiungete 2 tuorli d’uovo, mescolate bene. Applicate la maschera sul cuoio capelluto massaggiandolo leggermente, il resto poi stendete sulla lunghezza. Avvolgete la testa e tenete la maschera al caldo per un’ora, dopo di che fatevi lo shampoo come al solito.
  • Maschera al latte. Prendete il latte acido anzichè fresco. Può essere sostituito con il kefir o altri prodotti lattici fermentati. Esso deve essere grasso e fatto in casa. Riscaldate il rimedio fino alla temperatura tiepida, applicatelo sulle radici, cuoio capelluto e lungo la chioma. Lasciate in posa sotto la pellicola e l’asciugamano sopra per mezz’ora, lavate via senza lo shampoo.
  • Maschera al miele e aloe. Versate 5 ampolle di aloe in un contenitore di vetro, aggiungete un cucchiaio di cognac e la stessa quantità di miele, riscaldate un pò a bagnomaria. Lasciate raffreddare il liquido fino alla temperatura ambiente, alla fine aggiungete un tuorlo d’uovo. Spargete il composto finale sui capelli e cuoio capelluto, coprite la testa, lasciate in posa per 30 minuti. Lavate via solo con l’acqua tiepida.

Conclusione

La caduta dei capelli durante il lavaggio è un processo assolutamente normale. Al contrario, è più pericoloso se non vedete niente nello scarico della doccia dopo esservi fatte lo shampoo. Questo significa che la capigliatura non cresce più. Certamente, la perdita intensiva dei capelli può provocare dei problemi seri.

[youtube]https://youtu.be/C8z0QWDunu4[/youtube]

Per fermare il processo della caduta eccessiva vi dovete prendere cura della vostra chioma in modo corretto, seguire uno stile di vita sano e un’alimentazione ricca di vitamine e minerali, applicare le maschere fatte in casa per fortificare i follicoli.

State attente al benessere delle vostre ciocche per accorgervi tempestivamente di qualsiasi problema ed evitare gli eventuali aggravamenti.

Dopo il trattamento utilizzate i prodotti senza solfati per almeno 3 giorni. Andrebbe bene lo shampoo “L'Oréal Botanicals”, per un effetto migliore aggiungete il balsamo “Botanicals Lavanda” o la maschera “Botanicals Maschera”.